Grandi progressi per le banche on line

NetworkProvider e servizi Internet

Risultati di unindagine statistica

Napoli – Unindagine statistica condotta dalla nota societa Nielsen/NetRatings, specializzata nel fotografare le abitudini ed i comportamenti degli italiani sul web, ha rilevato che nel mese di gennaio 2002 il numero degli utenti dei servizi resi dalle banche in rete (due milioni di utenti registrati) e addirittura raddoppiato rispetto a gennaio 2001 (meno di un milione di utenti). I dati sono relativi alla sola utenza domestica, naturalmente si rafforzano (circa tre milioni di utenti) se si fa riferimento anche alle connessioni dagli uffici. Meno brillanti, invece, sono i risultati ottenuti dal mondo del trading on line. Quali sono, quindi, le motivazioni di questi dati contrastanti fra Internet banking in crescita e trading on line in crisi? LInternet banking riguarda quella categoria di contratti a distanza relativi allhome banking cioe fornitura di servizi bancari tradizionali a distanza a favore del consumatore e al corporate banking cioe fornitura dei medesimi servizi alle imprese. Il risparmio di tempo che si ottiene facendo ricorso a questo nuovo sistema specie per far fronte ai vari adempimenti fiscali costituisce la ragione principale del notevole progresso registrato. Il trading on line cioe la negoziazione on line di titoli azionari e obbligazionari presenta ancora aspetti operativi complessi non alla portata di tutti. Gli stessi siti delle societa che offrono questo servizio, talvolta, sono caratterizzati dalla presenza di maschere e tabelle di difficile lettura, che sicuramente non stimolano i navigatori a ricorrere a questa forma di investimento. [STUDIOCELENTANO.IT ].

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore