GROUPTEST HARDWARE – PC PER UFFICIO Sfida in ufficio tra Amd e Intel

LaptopMobility

A confronto 20 Pc con processori Celeron e Duron destinati alle piccole aziende o studi professionali come client di rete (di A. Camisasca e M. Giudici)

Le esigenze di un moderno ufficio sono molteplici, ma spesso i computer devono solamente essere in grado di eseguire semplici software di produttivit quali le varie Suite Microsoft Office, Lotus SmartSuite, Corel Office, eccetera. Per svolgere al meglio questi compiti sono sufficienti processori economici quali Celeron e Duron, che Intel e Amd dedicano proprio a questo settore. Allo stesso modo non sono richiesti dischi rigidi enormi poich spesso le macchine sono collegate a un file server centrale che provvede a tutte le necessit di spazio che lamministratore di rete prevede di utilizzare. Una buona dotazione di memoria Ram, unonesta scheda video, una scheda di rete 10/100 Mbit/s e un lettore di Cd-Rom possono completare la dotazione. Neppure la scheda audio strettamente necessaria, mentre il modem in molti uffici condiviso tra pi Pc. Le categorie che abbiamo valutato sono, come di consueto, le condizioni commerciali (prezzo e garanzia), le caratteristiche della configurazione e i risultati dei benchmark. Per quanto riguarda le condizioni commerciali, i produttori dovevano rispettare solamente un limite massimo di prezzo per rientrare in questa comparativa le configurazioni hanno tutte un costo non superiore a L. 2.000.000 Iva inclusa e monitor escluso. Tra il prezzo e le condizioni di garanzia abbiamo voluto dare un peso maggiore a questultima in quanto le aziende si sono sempre mostrate pi sensibili verso questo aspetto rispetto al costo stesso del Pc. Il costo di questi Pc del resto subisce sensibili variazioni a seconda del tipo di configurazione pi o meno ricca. La nostra richiesta prevedeva la presenza di un processore a scelta tra Amd Duron e Intel Celeron senza limiti di frequenza, almeno 128 Mbyte di Ram, almeno un disco fisso da 20 Gbyte e un lettore di Cd-Rom, una scheda di rete e il sistema operativo Windows 2000 Professional. I vari produttori ci hanno inviato la configurazione che secondo loro pi indicata a soddisfare le esigenze di un ufficio e solamente due produttori (Ics e Elematica) ci hanno inviato due modelli, uno per ciascun processore. Abbiamo avuto modo di valutare configurazioni molto economiche che mirano a soddisfare i requisiti minimi del grouptest, altre che includono il masterizzatore, un disco pi capiente o un quantitativo di memoria superiore, con un costo naturalmente pi vicino al limite. Le caratteristiche che abbiamo valutato sono proprio la presenza di un disco pi capiente, la quantit di Ram, il software in bundle (anche se tutte le configurazioni sono risultate un po avare in questo) e la presenza di altre unit o accessori, come per esempio il modem o la webcam, oltre il gi citato masterizzatore o lettore Dvd-Rom. Per quanto riguarda le prestazioni, invece, abbiamo lanciato i test Sysmark 2000 che misurano le performance dei Pc con applicativi tipici di office automation. La valutazione strettamente legata alle prestazioni che emerge dai nostri test che le prime sei configurazioni sono dotate del processore Duron con le frequenze pi alte (950 e 900 MHz), mentre i Celeron si assestano a valori inferiori e in alcuni modelli ben al di sotto delle aspettative. Inaspettato anche il comportamento di alcune configurazioni che, seppur dotate di processore performante sulla carta, hanno ottenuto dei risultati non allaltezza. il caso per esempio dei Pc di Bow.it, Computerline e MHz, dotati di processore Duron a 950 MHz (Computerline) e 900 MHz (Bow.it e MHz), che si sono posizionati a met classifica. Anche se i numeri infieriscono su alcune configurazioni rispetto ad altre, bene ricordare la destinazione finale di questi Pc. Per svolgere normali applicativi di office automation infatti tutti i Pc che abbiamo avuto modo di visionare sono pi che adeguati. Cambia leggermente il discorso quando da questi Pc si vogliono eseguire applicativi grafici o consultare pesanti database, dove allora necessitano schede grafiche e processori ancora pi potenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore