Gsm multimediale, il nuovo competitor dellUmts

MobilityNetworkWlan

I cronici ritardi dei telefonini di terza generazione stanno aprendo la strada al Gprs evoluto. Il dispositivo arriverà sul mercato italiano dopo lestate e comunque prima dellUniversal System, previsto per fine anno

Nellacronimo Ict, la c la lettera a maggiore rischio. Lo dicono gli analisti dei mercati finanziari, secondo i quali il comparto delle telecomunicazioni rischia di andare rapidamente incontro a una saturazione. Una crisi complessa, che ne contiene unaltra (anche questa non semplice) al proprio interno. Parliamo dei cellulari, cresciuti allinverosimile (soprattutto in Italia), tanto da creare problemi di smaltimento rifiuti da componenti inquinanti mai registrati prima con altri prodotti dellIct e ora alle prese con diversi problemi di vario genere. Primo fra tutti, quello legato allUmts, il cui ritardo cronico ( dal 2000 che lUniversal Mobile Telecommunications System promette ritorni economici favolosi, che per non sono mai nemmeno iniziati) rischia di trasformarsi in una zavorra che potrebbe appesantire irrimediabilmente il bastimento delle Tlc. Non infatti un caso e comunque non certamente un buon segnale se alcune delle pi autorevoli agenzie di rating hanno recentemente abbassato loutlook di Hutchinson Whampoa e di Telefonica, presenti in Italia rispettivamente con H3G e con Ipse 2000. Per Standard Poors, che ha firmato il declassamento del gruppo di Hong Kong (la previsione sul debito passata da stabile a negativa), la colpa dellUmts. Stesso parere anche da parte di Moodys, che ha espresso la stessa opinione (negativa) sulla previsione del debito della compagnia telefonica spagnola. Entrambe le agenzie di rating sono inoltre convinte che Hutchinson Whampoa e Telefonica hanno investito troppo nellUmts, indebitandosi a dismisura. Ma cosa succeder se lUniversal System, definito troppo frettolosamente lo standard multimediale per eccellenza, ritardasse ancora o – peggio – facesse flop? A trarre vantaggio da questa situazione potrebbe essere il Gprs evoluto, vale a dire la nuova versione potenziata dellattuale Gsm. Rinvigorito da una robusta iniezione di software (indispensabile per collegarsi di frequente a Internet), il Gsm multimediale arriver alla fine dellestate e diventer probabilmente il regalo must del prossimo Natale. Ma c la possibilit che il Gprs evoluto possa anche diventare molto di pi, in quanto lUmts (bene o male, arriver a fine anno) avr ovviamente bisogno di alcuni mesi di tempo per entrare a regime di mercato. Facendo lipotesi della primavera 2003, sarebbero sette od otto i mesi di tempo di cui il Gsm multimediale disporr per consolidare le proprie posizioni. Mesi che potrebbero anche aumentare se il difficile dialogo tecnico tra le reti Umts e quelle Gsm dovesse continuare ancora.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore