Guida agli e-Markets

Aziende

I marketplace offrono la possibilità di accedere a un mercato virtuale con una semplice iscrizione talvolta anche gratuita. Ma Orientarsi non è facile, ecco come fare

Luogo di scambio effettivo di prodotti e servizi, i marketplace permetteno nuove opportunità commerciali con aziende lontane ma raggiungibili con una semplice connessione a Internet. E’ uno strumento in più per chi vuole fare affari con l’estero senza avere raffinate tecnologie o grandi budget da investire. In genere, infatti, si paga solo una piccola somma per le transazioni, compensata da acquisti a prezzi più bassi.

Tra i prodotti più commercializzati in Internet vi sono quelli elettronici e nel settore possiamo trovare un’ampia offerta di piazze virtuali specializzate.

BidVantage è un mercato elettronico per fornitori di computer e prodotti elettronici, vende in tutto il mondo, in particolar modo negli Usa. Statunitense è anche Eudar, che si occupa di computers, harware, periferiche, monitor LCD e altro ancora. Per chi ha necessità più specifiche c’è l’imbarazzo della scelta: Converge è un marketplace internazionale dove è possibile commercializzare e trovare componenti elettronici, software, microprocessori, semiconduttori e altro. Su Virtual Chip Exchange ci sono componenti elettronici attivi e passivi e tutti i tipi di semiconduttori. Se interessanno le “memorie” e similari basta andare su DRAMeXchange: marketplace a livello globale specializzato in Dram (Dynamic Random Access Memory) e Ram per Pc e workstations.

Nel settore edile troviamo il marketplace tedesco Bcee dove è possibile fare affari sull’usato di macchine per muovere la terra, oppure Mybau che propone beni e strumenti per l’edilizia, ma anche molti servizi tra cui vari tipi di consulenza. Per le aziende alimentari che vogliono esportare c’è Foodtrader: un mercato elettronico globale in cui si trattano alimenti di vario genere: dai prodotto da forno, all’inscatolato, dai cereali ai derivati del latte, dalla carne agli alimenti etnici. FoodMarketExchange risponde alle esigenze di chi vuole avvicinarsi al mercato asiatico, mentre se interessa l’America Latina, e conoscete lo spagnolo, Agrositio è un marketplace da non perdere per le tantissime notizie che può darvi in merito. Su sito della PanEuropeanFishExchange si partecipa ad aste in tempo reale per forniture di pesce fresco e la qualità è assicurata dal rispetto delle norme europee in materia. C’è anche una piattaforma elettronica che si occupa dell’incontro e delle operazioni di compravendita tra imprese europee produttrici e consumatrici di prodotti avicoli, oggi l’argomento non è molto “gradito”, ma OvoMarket.com è un nome da non dimenticare.

Esistono anche siti molto specializzati: Tomatoland, per esempio si occupa di tutto quello che concerne il “mondo del pomodoro”(salse, ketchup, semi, macchinari). Stessa cosa per il marketplace indiano eSugarIndia.com, che raggruppa produttori, industrie manifatturiere, broker, aziende esportatrici che lavorano con lo zucchero. FlorEcom è la piattaforma di e-commerce del settore florovivaistico olandese. Potremmo continuare ancora, ma per conoscere altri indirizzi Internet vicini alle vostre esigenze cercatele sul portale Emarket services, che raccoglie oltre 1.500 marketplace per commerciare con tutto il mondo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore