H-Farm compra quota di Smau, per sfidare le fiere europee

AcquisizioniAziende
H-Farm compra quota di Smau, per sfidare il Web Summit
0 0 Non ci sono commenti

Il ventures-incubator veneto H-Farm fa il suo ingresso in Smau, per lanciare una grande fiera digitale a Milano. In grado di competere con il Web Summit di Lisbona, Mwc di Barcellona e Ifa di Berlino

Il ventures-incubator veneto H-Farm fa il suo ingresso in Smau, per lanciare una grande fiera digitale a Milano, in grado di competere con il Web Summit di Lisbona (strappato a Dublino), l’Ifa di Berlino e il Mobile World Congress (Mwc) di Barcellona. Già oggi il capoluogo lombardo attira le startup della Regione: la Lombardia conta più di un quinto delle startup tricolori. Forte di 1.382 startup innovative, la regione detiene oltre il 20% del totale nazionale.

H-Farm compra quota di Smau, per sfidare il Web Summit
H-Farm compra quota di Smau, per sfidare il Web Summit

H-Farm, il campus digitale con sede nella campagna veneta, ha acquisito una quota di minoranza ma “destinata presto a crescere”, il 4,5% di Smau. Il fondatore e amministratore delegato di H-Farm, Riccardo Donadon ha così commentato il suo ingresso nel capitale del storica fiera milanese della tecnologia: “Possiamo aiutare il rilancio del marchio Smau, credo che questo sia il momento giusto per creare in una città come Milano un incontro dedicato all’innovazione“.

Il modello fiera, in crisi dall’inizio degli anni 2000, ha colpito anche Smau. Negli ultimi anni il nuovo amministratore delegato Pierantonio Macola ha cercato di riportare il marchio ai fasti del passato, rendendo Smau un percorso di eventi itineranti nelle principali città del Paese, visitato nel 2015 da oltre 50 mila imprese, alle quali, accanto alla tradizionale esposizione con stand e convegni, viene offerta la formazione digitale e la possibilità d’incontro con le migliori startup innovative del Paese. Ma l’alleanza con H-Farm guarda soprattutto all’evento clou di Milano, previsto anche per il 2017 a fine ottobre.

Oggi all’Italia manca un evento importante non solo a livello nazionale, ma anche in ambito internazionale, come l’Ifa di Berlino, il Web Summit ora aLisbona e il Mobile World Congress (Mwc) di Barcellona. Ed H-Farm, che vuole rafforzarsi nella consulenza alle imprese per la trasformazione digitale, e nella sua decade di vita ha frequentato i più prestigiosi ecosistemi digitali del mondo, vuole mettere questa rete di contatti a disposizione della fiera, per sfruttare la riconoscibilità di Milano come capitale globale della creatività.

– A che punto sei con l’adozione del cloud computing? Partecipa alla nostra inchiesta

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore