Hacker, defacement ai danni delle Poste Italiane

CyberwarSicurezza

Hacker hanno attaccato il sito delle Poste, ma il defacement è innocuo. I dati dei correntisti non sono stati messi a rischio, ma la denuncia delle falle non va mai sottovalutata

La settimana hacker degli attacchi alle Web mail ( Hotmail e Gmail ), si è concluso con un defacement ai danni del sito Poste Italiane. L’attacco hacker non ha violato i dati dei correntisti, ma la denuncia delle vulnerabilità non va mai sottovalutata.

Gli hacker, che si sono firmati Mr. Hipo e StutM, hanno spiegato sul sito “hackerato”: “Perché questo atto di forza? Per dimostrare a milioni di italiani che i loro dati sensibili non sono al sicuro! Sembra pazzesco eppure tutta la sicurezza garantita nei servizi online di e-commerce è solamente apparente“, contiando: “Per vostra fortuna noi siamo persone non malintenzionate, perciò i vostri dati e i vostri accounts non sono stati toccati; ma cosa succederebbe se un giorno arrivasse qualcuno con intenzioni ben peggiori delle nostre?“.

Leggi: Phishing e cattive abitudini mettono a rischio le Web mail

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore