Hacker russi lessero le email del Presidente Usa Barack Obama

CyberwarSicurezza
Nuovi dettagli sul cyber attacco contro la Casa Bianca: hacker russi lessero email del Presidente Obama
0 0 Non ci sono commenti

Successe durante il cyber attacco contro la Casa Bianca di un anno fa. Emergono dettagli che mettono in luce la gravità dell’esposizione delle informazioni

Durante il cyber attacco contro la Casa Bianca di un anno fa, hacker russi lessero le email del Presidente Usa Barack Obama. Dai dettagli che stanno emergendo sull’attacco, si scopre  che l’esposizione delle informazioni fu peggiore di quanto si temesse in un primo momento. Secondo il New York Times, sono state intercettate e condivise dagli hacker email sul BlackBerry, non prese direttamente dallo smartphone di Obama, bensì dai computer di altre persone della Casa Bianca. L’esposizione riguarda email inviate e ricevute dal Presidente Obama, e, sebbene non siano stati compromessi classified network né sia andato perduto niente di sensibile, rimane il vulnus: una ferita ai sistemi di sicurezza, in uno degli attacchi più sofisticato visti finora.

Nuovi dettagli sul cyber attacco contro la Casa Bianca: hacker russi lessero email del Presidente Obama
Nuovi dettagli sul cyber attacco contro la Casa Bianca: hacker russi lessero email del Presidente Obama

Il data breach alla Casa Bianca, dove risiede il Presidente USA Barack Obama, è culminato nell’accesso a dettagli non pubblici della Presidenza. I cybercriminali sarebbero gli stessi del cyber-attacco contro il Dipartimento di Stato, costretto a chiudere il sistema di posta elettronica per un lungo periodo.

Cosa sai degli attacchi più grossi e potenti nella storia della tecnologia? Mettiti alla prova con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore