Hackers accedono ai nomi, indirizzi email e numeri di tessere della previdenza sociale di migliaia di studenti

firewallSicurezza

Alla University of Texas di Austin rubate informazioni relative a oltre 55.000 nominativi.

Alcuni hacker sono riusciti ad accedere ad un database della University of Texas e appropriarsi di informazioni come i nomi, i numeri di tessere della previdenza sociale e gli indirizzi email di studenti e impiegati. Non è chiaro se le informazioni siano state utilizzate per ottenere carte di credito o prelevare contanti dai conti bancari. I funzionari delluniversità hanno dichiarato che stanno notificando laccaduto alle vittime. Il procuratore Ronnie Earle della Contea di Travis ha dichiarato che i mandati darresto sono stati notificati mercoledì sera a Austin e Houston, declinando poi ulteriori commenti. La sottrazione di informazioni è stata scoperta domenica scorsa, quando gli impiegati hanno notato un malfunzionamento di un computer, secondo quanto ha spiegato Dan Updegrove, il vice-preside per l?;Information Technology, che ha descritto lincidente sul sito web della facoltà. Il database in questione è stato colpito diverse volte a partire dal 26 febbraio scorso fino a domenica 2 marzo. Updegrove ha spiegato che gli hacker hanno utilizzato un programma di interrogazione del database con 3 milioni di numeri potenziali di tessere della previdenza sociale, che ha dato come risultato 55.200 voci valide. Updegrove ha riconosciuto che questintrusione poteva essere evitata con minime precauzioni. È vergognoso da parte nostra aver lasciato la porta aperta, lo è da parte loro laverne approfittato. Ora, il nostro primo obbiettivo è recuperare i dati prima che vengano usati illegalmente. Richard M. Smith, consulente per la sicurezza e la privacy su internet di Cambridge, Massachusetts, ha sottolineato che gli hacker colpiscono organizzazioni che hanno un facile accesso. A proposito delluniversità ha commentato che evidentemente non esisteva né un firewall né un sistema appropriato di password.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore