Haier Smartphone W716, una proposta economica con Android e dual sim

Mobile OsMobilityWorkspace
Haier W716
2 0 Non ci sono commenti

Haier W716 nella recente proposta per il mercato italiano rappresenta uno smartphone entry level, ma la proposta in questo segmento è ben articolata

La cinese Haier, molto conosciuta nel mondo degli elettrodomestici, è da poco arrivata sul mercato italiano con la propria offerta di smartphone e tablet, destinata ad arricchirsi di 11 nuovi modelli da qui a giugno, alcuni dei quali già presentati a IFA 2013.

Tra gli smartphone economici, con una discreta dotazione hardware, abbiamo avuto occasione di provare Haier W716, una proposta che si trova in rete da acquistare tra 100 e 130 euro, della cui distribuzione si occuperà TechnoIT, come per tutti i prodotti.

Haier W716 è evidentemente destinato a un’utenza giovane, è disponibile con il guscio posteriore in policarbonato di tre diverse colorazioni, tutte già comprese nella confezione, così come la pellicola per proteggere lo schermo. Nell’offerta Haier, W716 è un entry level con i suoi dati di targa. Haier W716 lavora con processore dual core a 1.3 Ghz, memoria da 512 Mbyte con memoria storage da appena 4 Gbyte ma espandibile, fotocamera con sensore da appena 2 Megapixel. Il display è un 4” FWVGA (con risoluzione 854×480 pixel) touch per l’utilizzo di Android 4.2. Ingombri e peso sono minimi: poco più di 100 grammi per 127.2 x 65 con lo spessore di 1,1 cm.

Haier W716 Dual Sim
Haier W716 Dual Sim – E’ una caratteristica di tutta la proposta degli Smartphone Haier il doppio comparto Sim

La messa in opera dello smartphone è veloce, anche grazie alla guida in italiano per i primi passi compresa nella confezione, ma sarebbe in ogni caso tutto rapido e intuitivo. Singolare, ma apprezzato, che nella guida vengano fornite indicazioni anche per l’installazione di applicazioni non da Google PlayStore, caricabili tramite la card di espansione di memoria nel formato Pkg. Haier W716 lavora con doppia Sim, nel formato tradizionale. Questo formato non è quasi più utilizzato sui nuovi modelli Android di fascia media e alta, ma incontrerà ancora le preferenze del pubblico maturo, riottoso al cambiamento. Una Sim potrà essere utilizzata e configurata per sfruttare sia l’interfaccia WCDMA, sia GSM. L’altra supporterà solo le comunicazioni GSM.

Haier W716 accessori
Haier W716 accessori – nella confezione è compresa la pellicola

Il feedback del touchscreeen è buono, lo scroll non è sempre fluido, ma è precisa la selezione, senza porre problemi di sorta. Audio e luminosità del display sono in linea con quelle degli altri prodotti in questa fascia.  Anche le prestazioni si allineano a questa dotazione hardware, per nulla da brivido, ma Haier compensa la proposta con una selezione software intelligente. Peccato non aver concesso nulla di più anche alla fotocamera, che pure conta sempre di più nell’esperienza dei ragazzi.

L’azienda cinese così ha deciso di preinstallare il browser Opera Mini, oltre a Chrome, quanto serve per la ricezione delle radio in Fm (applicazione sempre gradita per i giovani), un tool di sicurezza TrustGo, l’interessante SnapPea per gestire il proprio smartphone da computer via Web. Come applicazione office Haier ha invece scelto Kingsoft Office, anche se non è il meglio disponibile sul mercato. E’ poi precaricato TouchPal che serve per cambiare la skin della tastiera con la possibilità di caricare velocemente altre skin dal repository.

Per musica e video sono già caricate le applicazioni di base che servono, così come un visualizzatore per leggere le riviste, che richiede la registrazione con account di Google.

Haier W716 si presenta quindi completo e pronto all’uso. Pur con i suoi limiti la proposta è accattivante, tagliata per uno specifico target di giovani, che possono accontentarsi di uno smartphone economico, e non sono alla ricerca di un device per giocare. Le app precaricate suggeriscono modalità di utilizzo interessanti, magari scontate per i più esperti, ma non per chi sceglie uno smartphone in questa fascia. L’autonomia non è del tutto soddisfacente, ma con pochi accorgimenti si arriva almeno a fine giornata.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore