Handspring, momento critico

Workspace

Handspring cambia direzione e crolla in borsa

Martedì scorso Donna Dubinsky, CEO di Handspring ha tenuto una conference call con gli investitori per discutere la perdita di 19,8 milioni di dollari nellultimo trimestre e il ritardo nel lancio del nuovo Treo Communicator, che dovrebbe unire le funzioni di organizer a quelle di telefono cellulare GSM. Ma la notizia che ha provocato scompiglio è stata quella dellintenzione di Handspring di uscire dal mercato degli organizer tradizionali. Un mercato certo destinato al lento declino grazie alla commercializzazione di prodotti sempre più evoluti a prezzi accessibili, ma ancora importante per le revenue che è in grado di generare. In conseguenza a questo annuncio le azioni sono crollate nel corso della settimana scorsa da 7,78$ a 5,60$. Nel tentativo di tappare la falla, Handspring ha inviato una mail agli sviluppatori nella quale spiega lintenzione di ridurre la linea Visor, cioè quella degli organizer tradizionali, a pochi modelli chiave il Pro, il Neo e lEdge. La mail continua spiegando che la linea Visor non verrà terminata definitivamente finché ci sarà abbastanza richiesta sul mercato da giustificarne lesistenza, e che comunque gli sviluppatori continueranno a ricevere da Handspring tutto il supporto necessario. Ancora non siamo in grado di sapere se questo tentativo è andato o meno a buon fine.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore