Hezbollah intercetta le radio dell’esercito israeliano

CyberwarSicurezza

Gruppi speciali di hacker di Hezbollah controllano il costante cambiamento di
frequenze radio delle truppe d’Israele

HEZBOLLAH è in grado di intercettare le comunicazioni radio dell’Esercito Israeliano e di determinare con precisione i movimenti delle truppe. Secondo Newsday, gruppi speciali di hacker di Hezbollah controllano il costante cambiamento di frequenze radio delle truppe d’Israele utilizzando una tecnologia che probabilmente viene dall’Iran. Sono così in grado di ottenere un quadro chiaro dei movimenti israeliani, dei resoconti delle perdite, dei percorsi dei rinforzi e delle unità anti-carro. Un comandante di Hezbollah ha dichiarato al Newsday che non riusciva sempre ad ascoltare tutte le trasmissioni israeliane, ma riusciva ad entrare nel sistema un numero di volte sufficiente a fare seri danni. Come la maggior parte degli eserciti mondiali, quello israeliano sfrutta la tecnica del cosiddetto ?frequency-hopping? per evitare che i messaggi vengano disturbati o intercettati. I messaggi vengono anche cifrati. La tecnologia usata è un sistema di comunicazione progettato negli Stati Uniti, chiamato Single Channel Ground and Airborne Radio System. Il fatto che Hezbollah possa ascoltare e decifrare qualcuno di questi messaggi sembra aver messo in allarme sia Israele che i militari statunitensi. Alcuni osservatori credono che Hezbollah possa aver tratto vantaggio dall’errore umano per craccare il sistema. I soldati sotto stress talvolta dimenticano di seguire le procedure radio di sicurezza. Ma è anche probabile che Hezbollah abbia alcuni graziosi ed efficaci apparecchi per disturbare le comunicazioni e origliare. Sono riusciti anche a procurarsi i numeri di cellulare dei comandanti israeliani per intercettarli. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore