Hp Dvd640i

LaptopMobility

Un masterizzatore Dvd capace di realizzare cover direttamente sul lato superiore dei supporti predisposti

La nuova linea di masterizzatori a marchio Hp sarà prodotta da Lite-On IT Corporation, come da accordi intercorsi tra le due società nel gennaio di quest’anno. In particolare, Lite-On provvede alla distribuzione dei prodotti nel mercato consumer e business, oltre allo sviluppo, alla produzione e al supporto dei prodotti di archiviazione a marchio Hp. Il primo risultato di questa sinergia aziendale è la nuova tecnologia LightScribe che caratterizza l’unità Dvd640i che abbiamo provato. Questo sistema di scrittura permette di incidere sul lato superiore del Cd/Dvd, le immagini o le titolazioni che preferiamo e consente dunque di creare supporti personalizzati. Per poter beneficiare di questo nuovo sistema è però necessario disporre di un’unità compatibile, di un software dedicato e di un apposito supporto LightScribe. Non è infatti possibile scrivere su media non certificati, in quanto il software di masterizzazione e l’unità Dvd sono in grado di riconoscere il supporto inserito in base a caratteristiche identificative in rilievo. Se dunque viene inserito un Cd o Dvd non conforme alle specifiche LightScribe non sarà possibile effettuare la scrittura dell’immagine desiderata. Il particolare rivestimento dei supporti dedicati cambia colore se esposto al fascio laser emesso dal masterizzatore e rimane “impressionato” permanentemente, un po’ come succede con la pellicola fotografica. Come detto, una volta scritto il supporto non è più possibile cancellarlo, ma si possono aggiungere informazioni negli spazi non ancora scritti grazie anche ai riferimenti posti vicino al foro centrale. Per effettuare le operazioni di scrittura delle label è necessario usare il software SureThing Cd Labeler 4 SE fornito a corredo. In questo modo possiamo creare dei modelli personalizzati, oppure utilizzare quelli già predisposti e scegliere gli sfondi a nostro piacimento, oltre ai titoli e agli elenchi da inserire. L’immagine riprodotta è in scala di grigi e appare abbastanza nitida e leggibile. Con LightScribe non è possibile, per ora, realizzare cover a colori, diversamente da quanto avviene utilizzando supporti stampabili direttamente con alcuni modelli di inkjet oggi presenti sul mercato o con etichette da apporre successivamente. Tuttavia, rispetto a questi due sistemi, la nuova tecnologia Hp/Lite On consente di ridurre i tempi e i costi, dato che è possibile effettuare tutte le operazioni con la medesima unità e senza dover comprare accessori aggiuntivi. I tempi richiesti per la riproduzione di una cover variano in funzione della qualità scelta e della quantità di superficie da ricoprire. Per creare un’immagine che occupa l’intero supporto, al massimo della qualità, sono richiesti circa 29 minuti. Per una semplice titolazione e un elenco dei contenuti (15 titoli), in qualità “draft”, abbiamo dovuto aspettare circa 15 minuti. Per quanto riguarda i media a singolo strato, le velocità supportate di scrittura dei dati sono di 16 su Dvd+R e di 8x sui Dvd-R, mentre è possibile scrivere supporti Dual Layer a 2,4x. I test condotti hanno evidenziato tempi di circa 44 minuti per scrivere un supporto DL completamente pieno e un valore di poco superiore ai 6 minuti utilizzando supporti Dvd+R alla velocità di 16x. Molto interessante la presenza del programma per la masterizzazione RecordNow! e del software ArcSoft ShowBiz 2, per l’editing video e la creazione di Dvd contenenti filmati e slideshow di immagini.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore