HP inaugura "Noisy Lab" per lo sviluppo RFID

Aziende

La società incrementa il numero di prodotti consumer con etichetta RFID destinati a rivenditori selezionati

Presentato in occasione dell’evento National Retail Federation 94th Annual Convention and Expo, il nuovo laboratorio RFID HP permetterà di simulare ambienti produttivi e di distribuzione reali all’interno dei quali HP, i clienti e i partner potranno sperimentare soluzioni pilota e valutare prodotti e tecnologie RFID. Così chiamato perché simula i “rumorosi” (noisy) ambienti produttivi e i centri di distribuzione, il centro RFID Noisy Lab si inserisce nel quadro di un più vasto progetto attraverso il quale HP intende accelerare l’adozione della tecnologia RFID e soddisfare le richieste di conformità RFID dei propri rivenditori. Questa iniziativa intende incrementare il numero di prodotti tecnologici consumer HP etichettati RFID, che passeranno da tre a oltre quaranta, a cominciare da questo mese. HP sta già consegnando a rivenditori selezionati alcuni prodotti consumer con etichetta RFID, fra i quali due modelli di stampanti HP Photosmart e uno scanner HP Scanjet. HP intende aumentare il numero di prodotti etichettati RFID a livello di pallet, scatola e singola confezione consegnati ai rivenditori, per comprendere le stampanti multifunzione HP, i dispositivi HP iPAQ Pocket PC, i desktop HP Compaq Presario, i notebook HP, le stampanti HP LaserJet e Deskjet e altri modelli di stampanti HP Photosmart. Il centro HP RFID Noisy Lab sarà utilizzato per collaudare e verificare le specifiche dei clienti affinché soddisfino i requisiti di conformità RFID per il commercio al dettaglio; inoltre aiuterà i rivenditori, i produttori di beni di consumo e altri soggetti a gestire meglio la supply chain. HP utilizzerà l’ambiente controllato del laboratorio per collaudare apparecchiature, soluzioni e tecnologie RFID; nel centro si svolgeranno infine visite, dimostrazioni e prove di prototipi per i clienti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore