HP iPAQ 214 Enterprise Handheld

Mobility

Un semplice PDA che fa molto bene il suo mestiere e si distingue per l’ampio display con risoluzione da 640×480 pixel

Con l’iPAQ 214 sembra di tornare indietro di qualche tempo. Non certo perché la tecnologia sia obsoleta, tutt’altro; piuttosto perché ci si accorge subito di avere in mano un palmare, un semplice palmare che fa “solo” da Personal Digital Assistant (PDA). I progressi tecnologici degli ultimi anni e la rapida diffusione degli smartphone hanno relegato in una nicchia i dispositivi in grado di assolvere bene un preciso compito, come l’iPAQ 214 che è privo di supporto alle reti di telefonia mobile. Tenete quindi la SIM nel vostro cellulare, perché questo device professionale non serve per telefonare.

ipaq214enterprise.png

iPAQ 214 è stato sviluppato per le imprese e rappresenta una comodissima piattaforma per la distribuzione delle applicazioni aziendali.

In uno chassis di dimensioni relativamente generose (7,54 x 1,75 x 13,39 cm per 190 gr di peso), il produttore ha racchiuso quanto serve per lavorare comodamente e poco di più.

dettaglioporteipaq214.png

La dotazione hardware è allo stato dell’arte, grazie al processore Marvell PXA310 – decisamente veloce con la sua frequenza di clock da 624 MHz – alla generosa disponibilità di memoria (128 MB di SDRAM con 256 MB di ROM) e a un display TFT touchscreen (o da usare con lo stilo) eccellente, con risoluzione 640×480 a 65.000 colori (18bit) e una diagonale da ben 4 pollici. La batteria può durare anche più di una giornata di lavoro, è agli ioni di litio con una potenza di 2.200 mAh. L’autonomia dipende dall’utilizzo o meno delle reti wireless. Sia Wi-Fi (b/g) che Bluetooth 2.0 con EDR sono supportati. Il software prevede inoltre la possibilità di ottimizzare i consumi sia agendo sulla retroilluminazione, sia disattivando l’alimentazione per il lettore CompactFlash.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore