Hp paga dopo lo scandalo delle intercettazioni

Autorità e normativeSorveglianza

L’azienda chiude il provvedimento civile aperto nei suoi confronti

Hp cerca di mettere una pietra sopra lo scandalo delle intercettazioni che negli ultimi mesi ha scosso il consiglio d’amministrazione del colosso informatico del vendor di Pc. Hewlett-Packard ha accettato di pagare 14,5 milioni di dollari, creando un Privacy and Piracy Fund. Hp archivia dal punto di vista civile il provvedimento contro l’azienda, intrapreso dalla Procura della California in seguito allo scandalo sulle intercettazioni illegali e sulla violazione della privacy nei confronti del board. Lo scandalo ha già provocato le dimissioni dell’ex presidente Patricia Dunn e altri dirigenti dell’azienda.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore