Hp per ora non dà l’addio al mercato Pc

AziendeMarketing

L’era di Leo Apotheker è alle spalle. Hp rimane nel mercato Pc e tablet Windows. Acquisita Autonomy

Dopo il licenziamento in tronco dal ruolo di Ceo di Leo Apotheker e la nomina di Meg Whitman ai vertici di Hp, di spin-off non si parla più. Almeno per ora Hp rimane nel mercato Pc. A disorientare i mercati era la “crisi d’identità” di Hp, una crisi in realtà dettata soprattutto da una girandola di Ceo in pochi anni:  Leo Apotheker, che aveva annunciato il controverso spin-off della divisione Pc, è rimasto in sella solo 11 mesi dopo la cacciata di Mark Hurd (oggi top manager in Oracle).  C’è chi ha scritto che si trattava di un’operazione “spericolata” come se Boeing lasciasse il mercato degli aerei avvantaggiando la rivale Airbus. Come se Macdonald’s uscisse dal mercato degli hamburger.

La 55enne Meg Whitman Presidente e Ceo riporta una donna, dopo l’era di Carly Fiorina, ai vertici del primo vendor al mondo del mercato Pc. Per decidere uno spin off, che priverebbe Hp delle sue radici (Hp è il personal computer), non si può fare in pochi minuti. Secondo Bloomberg, la decisione potrebbe essere annunciata a fine ottobre.

Ma nel frattempo qualcosa è trapelato dall’evento di Canalys, in cui è intervenuto il senior vice presidente, Personal System Group, Hp Emea Eric Cabor, insieme a quello di Anne Livermore, già membro del board Hp, chiamata a sostituire Apotheker, da poco sostituito da Meg Whitman, ex Ceo di eBay.

Ebbene, Cabor ha detto che “supporto, tecnologia, qualità non cambieranno e questa e l’unica cosa che i clienti devono sapere“. Per lo spin off servono le condizioni. Inoltre ha aggiunto che “siamo e rimarremo nel mercato dei touch tablet, e su questo non ci sono dubbi” dove i tablet sono quelli prodotti dall’azienda con il sistema operativo di Microsoft (dal 2012 ci saranno i tablet Windows 8, il primo OS di Microsoft nativo per tablet multitouch). I tablet Windows rimangono in produzione, mentre per WebOs è confermata la roadmap per la dismissione dell’hardware “ma non lo sviluppo del software e delle applicazioni in questo universo“.

La divisione dei Pc, nonostante le difficoltà del mercato Pc, nel 2010 ha fruttato ad HP ben 40 miliardi di dollari di ricavi. Secondo Gartner le vendite Pc dovrebbero però risvegliarsi alla fine del 2012, quando il mercato Pc totalizzerà 404 milioni di unità con un rialzo del 10.9% rispetto al 2011. Quest’anno invece sarà modesta la crescita del mercato Pc: è stimata di solo 3,8%.

Infine Autonomy è acquisita da Hp. Nonostante il cambio al vertice e le polemiche sul sovrapprezzo, l’acquisizione da 10,3 miliardi di dollari è andata in porto.

Meg Whitman, Ceo Hp
Meg Whitman, Ceo di Hp
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore