HP potrebbe dividersi in due business

AziendeMarketing
Hp in linea con le attese: ma va meglio la divisione Pc
0 6 2 commenti

Hp sarebbe pronta per il breakup: da una parte, il business di Pc e stampanti; dall’altro quello di prodotti software e servizi

Terremoto in Silicon Valley: HP potrebbe dividersi in due business. L’azienda dei Pc, secondo vendor al mondo alle spalle di Lenovo, ma tuttora numero uno in Europa, sarebbe pronta per il breakup: da una parte, il business di Pc e stampanti; dall’altro quello di prodotti software e servizi. Lo riporta il Wall Street Journal (Wsj).

Il business hardware di Hp, che include Pc, tampanti, tablet, Chromebook eccetera, vale 55.9 miliardi di dollari, circa la metà del fatturato di Hp. Grazie allo split, HP potrebbe perfino riguadagnare lo scettro del mercato Pc, superano Lenovo, mentre il calo del mercato Pc dà segni di rallentamento.

Secondo il Wsj, Meg Whitman, attuale Ceo di Hp, sarà a capo del nuovo business PC e stampanti, e chief executive dell’azienda enterprise separata, mentre Don Weisler, oggi executive vice presidente del gruppo, sarà CEO del business Pc e stampanti. Patricia Russo sarà invece nominata chairman dell’impresa enterprise, frutto dello split-off.

Hp sarebbe pronta per il breakup: da una parte, il business di Pc e stampanti; dall'altro quello di prodotti software e servizi
Hp sarebbe pronta per il breakup: da una parte, il business di Pc e stampanti; dall’altro quello di prodotti software e servizi

A metà settembre Hp ha acquisito la startup Eucalyptus Software per spingere sul cloud. Eucalyptus fornisce software open-source per coistruire cloud private ed ibride o servizi di computing basati su Internet. I termini finanziari dell’acquisizione non sono stati resi noti, ma, secondo Reuters, HP avrebbe pagato meno di 100 milioni di dollari.

Hp è tornata a crescere per la prima volta in tre anni, dopo 11 mesi di calo. Hp ha archiviato il terzo trimestre dell’esercizio fiscale 2014, registrando ricavi pari a 27,6 miliardi di dollari, in rialzo dell’1% rispetto all’anno prima. Tuttavia, l’utile netto ha evidenziato un calo del 29% a 985 milioni di dollari, oberato dai costi di ristrutturazione, dopo l’annuncio dei 16 mila tagli.

Ma oggi Hp, un colosso con 300.000 dipendenti e un fatturato da 112 miliardi di dollari nel 2014, potrebbe dividersi in due. Hp, fondata in un garage a Palo Alto nel 1938 da Bill Hewlett e Dave Packard, ha un valore di capitalizzazione di mercato di appena 66 miliardi di dollari: poco rispetto ai 596 miliardi di dollari di Apple e ai 380 miliardi di dollari di Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore