HP presenta la nuova strategia Adaptive Enterprise per agevolare le aziende a gestire il cambiamento e massimizzare il ritorno sugli investimenti IT

Aziende

La strategia comprende prodotti hardware e software, servizi, soluzioni, nuovi partner e clienti.

A un anno di distanza dalla fusione con Compaq, HP presenta la nuova strategia Adaptive Enterprise un insieme di servizi, software e soluzioni cui si aggiunge un’architettura enterprise di riferimento, progettati per consentire alle aziende di pianificare, sviluppare e gestire i cambiamenti creando una stretta connessione tra business e ambiente IT. Questa strategia ha l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle imprese e dei CIO (Chief Information Officer) che chiedono maggiore agilità, superiore redditività e miglior ritorno sugli investimenti sia nei rapporti con i partner sia in relazione alla propria infrastruttura IT. Hp presenta dunque tre nuovi Adaptive Enterprise Services, che comprendono il primo gruppo di parametri per la misurazione dell’agilità operativa e nuove metodologie per progettare e implementare architetture applicative e di rete in grado di supportare esigenze di business in costante evoluzione; soluzioni software di nuova concezione che incorporano le più recenti innovazioni in materia di virtualizzazione degli ambienti server per l’utilizzo automatizzato in real-time delle risorse sulla base delle priorità del business; nuovi tool della suite HP OpenView in grado di risolvere proattivamente le problematiche relative al software di gestione enterprise; HP Darwin Reference Architecture, un framework per la creazione di infrastrutture IT orientate ai processi di business, progettato per gestire dinamicamente e automaticamente i cambiamenti di business. Il framework è basato su un complesso di criteri di progettazione, tecnologie standard e metodologie collaudate, messe a punto da HP e dai suoi partner; dieci soluzioni Adaptive Enterprise, (hardware, software, servizi) e partnership di spicco, per rispondere alle esigenze dei clienti in aree business critical che vanno dal consolidamento fino all’integrazione; il sostegno da parte del mercato della Adaptive Enterprise Strategy, confermato dall’accordo siglato con Procter l’implementazione da parte di HP Labs di due UDC (Utility Data Center) a Palo Alto e a Bristol. Insieme ad altre tecnologie Grid di HP, questi sistemi testimoniano le avanzate attività di ricerca e sviluppo della società; nuovi HP ProLiant che in una serie di recenti benchmark hanno surclassato i prodotti IBM concorrenti, e testimonianze di clienti che hanno utilizzato questi blade server HP per creare infrastrutture agili ridurre costi e le complessità di gestione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore