HTC One M8s, l’equilibrio conta più della forza

MobilitySmartphone
0 0 Non ci sono commenti

IN PROVA – HTC One M8s è considerato il ‘fratellino’ di HTC One M8, ma in alcuni comparti segna un deciso passo in avanti. Senza eccellere nelle prestazioni ‘muscolari’ HTC One M8s mette in mostra qualità costruttiva eccellente e una proposta tra le migliori in assoluto per quanto riguarda il software, anche se HTC Sense è ancora la 6.0

HTC ha raccolto il meglio dell’eredità dell’oramai ‘attempato’ One M8 e ha riproposto il meglio di quell’esperienza, per quanto riguarda il form factor, in uno smartphone di fascia media, disponibile di questi giorni intorno ai 400 euro, ma con tante caratteristiche da top di gamma. HTC propone uno smartphone che migliora il predecessore non certo nelle prove di forza e nelle potenza, ma proprio dove serve e a un prezzo più equilibrato.

Questo smartphone HTC One M8s è un 5 pollici che funziona con il sistema operativo Android Lollipop (5.0.2) e interfaccia HTC Sense, è dotato di connettività 4G (cinque bande), è mosso da un processore Qualcomm Snapdragon 615, quindi si tratta di una Cpu octa-core con indirizzamento a 64 bit, anche se non è chiaramente una cpu top di gamma. La dotazione prevede inoltre 2 Gbyte di Ram e 32 Gbyte di storage, ma è disponibile lo scomparto per le schede microSD.

HTC One M8s
HTC One M8s

Prima di entrare nei dettagli delle specifiche tecniche segnaliamo che rispetto a One M8 è stata incrementata la capacità della batteria e del tutto rinnovato il comparto fotografico con una fotocamera posteriore con sensore da 13 MP e fotocamera anteriore da 5 MP. Proprio nel comparto fotografico vengono confermate tutte le caratteristiche della tecnologia HTC Duo Camera e cioè la fotocamera posteriore principale con apertura f 2.0 e la secondaria, sempre posteriore, con sensore da 2 MP, ausiliaria in quanto serve all’intero comparto per catturare tutte le informazioni relative alla profondità di campo in modo da consentire una migliore gestione delle possibilità di messa a fuoco. Se una delle critiche principali per HTC One M8 era proprio quella relativa al sensore della fotocamera posteriore principale, ecco che One M8s segna di sicuro un salto di qualità in avanti.

Di HTC One M8s, come già del predecessore, impressiona positivamente la qualità costruttiva. Questo smartphone unibody, ha il guscio completamente in metallo (alluminio), fatta salva la fascia superiore, dove trova spazio il pulsante di accensione, che invece è in materiale plastico, questo favorisce prima di tutto la ricezione delle antenne Wifi. Sul profilo destro in alto trova spazio il cassetto per l’espansione di memoria (attenzione che nulla indica il corretto verso di introduzione) e subito sotto i tasti per il controllo del volume, sul profilo sinistro invece c’è spazio per l’alloggiamento della nanoSim.

HTC One M8s con Duo Camera
HTC One M8s con Duo Camera

Dimensioni (16,6×7,0x0,9 cm) e peso di 160 grammi offrono la sensazione di uno smartphone di ‘peso’, ma proprio per questo affidabile, comodo da tenere in mano e con una diagonale che ancora permette l’utilizzo con una mano sola. All’accensione, il display IPS full hd dà piena soddisfazione. La risoluzione non è da top di gamma, ma con una densità di 480 dpi è difficile pensare a qualcosa di meglio, non se ne sente proprio il bisogno e sarebbe difficilissimo apprezzare la differenza a occhio nudo.

Noi siamo rimasti molto ben impressionati anche dalla sensibilità al tocco, il pannello proposto da HTC è tra i più reattivi in assoluto tra quelli che abbiamo provato, ed anche estremamente preciso, come nella tradizione. Niente da dire per quanto riguarda la ricezione del segnale e in generale la connettività, HTC One M8s è dotato di WiFi anche con standard ac, Bluetooth 4.0, sensore NFC, possibilità di collegarsi con DLNA e ovviamente la microUSB 2.0, oltre al mini-jack 3,5 mm. E per quanto riguarda i sensori oltre al Gps e lla bussola digitale sono presenti Accelerometro, Sensore di prossimità e luminosità ambientale, giroscopio e anche il barometro. E’ presente il ricevitore FM, per ascoltare la radio senza connessione Internet, con le cuffie.

HTC One M8s
HTC One M8s

Sarebbe difficile capire perché parliamo di smartphone di fascia media, ma in questo caso sono proprio le prestazioni della Cpu a fornirci indicazioni interessanti. I benchmark Antutu collocano HTC One M8s appena sotto LG G3 e Nexus 5, sensibilmente distanziato però dal fratello HTC One M8. Non si tratta di un dato importante in senso assoluto, importa a chi cerca il massimo soprattutto quando gioca, per un utilizzo normale, tipo office, non è un criterio assoluto.

HTC One M8s, l’esperienza d’uso e il nostro giudizio

E arriviamo così all’esperienza di utilizzo con questo smartphone. HTC One M8s non dispone dell’ultimo aggiornamento HTC Sense 7.0, ma si ferma alla versione 6.0 anche dopo le varie procudere di aggiornamento. Tuttavia la somma di esperienze possibili con i software al servizio delle diverse applicazioni è di piena soddisfazione, anche se resta l’impressione che l’esasperazione delle possibilità, in qualche ambito, non sempre si concilii con la richiesta di funzioni semplici e basilari tipiche di di un certo pubblico.

HTC One M8s offre la possibilità di riprendere video sia con la fotocamera anteriore sia con quella posteriore contemporaneamente
HTC One M8s offre la possibilità di riprendere video sia con la fotocamera anteriore sia con quella posteriore contemporaneamente

Abbiamo trovato migliorabili alcune caratteristiche specifiche come BlinkFeed (servizio di notifiche e news), e altre invece che richiedono una certa expertise nel tempo da parte dell’utente, per esempio Htc Connect  e Zoe. In linea di massima è sicuro che la proposta HTC Sense nel complesso è tra le più ricche e complete in assoluto, e copre praticamente tutte le esigenze, basti anche solo pensare a tutte le possibilità di controllo gestuale; proprio per questo però è più facile apprezzare le soluzioni HTC nel tempo, mentre a un primo approccio la ricchezza di opzioni può anche disorientare.

Insomma, serve un briciolo di pazienza iniziale in più per trovarsi poi a proprio agio e avere anche tante possibilità in più. Per fare un ulteriore esempio sulla ricchezza delle soluzioni HTC si può raccontare quanto offre DotView. Non è una novità del modello One M8s, ma ha esordito proprio con One M8, e si tratta della possibilità di utilizzare lo smartphone con una cover  ad hoc e un software preinstallato. Grazie ad HTC DotView – purtroppo non abbiamo potuto provarlo direttamente – attraverso una custodia traforata, che protegge il display permette di eseguire i gesti base per rispondere alle telefonate senza togliere la cover oppure anche visualizzare le ultime chiamate, attraverso proprio un’interfaccia ‘puntinata. Non male, abbiamo messo il link del video che offre il miglior esempio.
Per quanto riguarda il comparto fotografico tuttavia il lavoro svolto dal punto di vista di sviluppo applicativo e personalizzazioni incontra i nostri desiderata. Innanzitutto i dettagli a  display utilizzando la fotocamera si rivelano molto ‘incisivi’ ma anche questo aspetto è regolabile a piacere, soprattutto HTC con tutte le caratteristiche di Eye Experience ha curato il software per i selfie con una serie di parametri non indifferente con diversi effetti. Scattare e acquisire selfie tramite un comando vocale, o un sorriso in camera, come anche attivare la fotocamera posizionandola in orizzontale distante dal volto sono comodità gradite.

Ben curato anche il software con la possibilità di effettuare videochiamate di gruppo con i software più conosciuti per esempio Skype e WeChat, ma soprattutto a noi in questo ambito è piaciuta la funzionalità che permette la doppia registrazione video da fotocamera frontale e principale, in modo da poter consentire anche a chi riprende di far parte del video e di raccontare la clip da narratore ‘partecipante’, oppure ancora la lavorazione per cui ci si può mettere al centro della foto del panorama catturato. Quante volte avete pensato che sarebbe stato bello poter avere una foto con un panorama alle spalle se qualcuno l’avesse scattata per voi? Ecco che si può, anche quando si è da soli. Tra le criticità del comparto segnaliamo una gestione perfezionabile negli scatti in controluce, cui è quasi sempre richiesto al fotografo di mettere mano personalmente per migliorare la resa.

Molto bene, anzi si distingue il comparto audio nel complesso, anche se non si può parlare nemmeno in questo caso di un’esperienza sufficiente per quanto riguarda la qualità audio offerta dai diffusori, quindi dell’ascolto senza le cuffie. In questo caso si apprezza però il fatto che almeno sulla potenza di uscita non si è badato al risparmio.

Per quanto riguarda i consumi confermiamo la possibilità di arrivare a fine giornata, ma considerata la capacità di 2840 mAh ci saremmo aspettati anche qualcosa di più.

HTC One M8s si trova disponibile online a un prezzo intorno ai 430 euro, di circa 100 euro inferiore rispetto al più ‘anziano’ e potente HTC One M8.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore