Huawei e l’Università di Edimburgo collaborano sulla gestione dei dati

Big DataData
Scuola digitale, la campanella suona per 8 milioni di studenti

CASE HISTORY – La partnership durerà tre anni e permetterà a Huawei e all’Università di Edimburgo di esplorare nuove teorie e tecnologie per la gestione dei dati e offrire tipologie di ricerca all’avanguardia per le nuove soluzioni ICT

Huawei ha siglato una partnership con l’Università di Edimburgo per l’apertura di un nuovo laboratorio per la gestione e l’elaborazione distribuita dei dati. La partnership che avrà la durata di tre anni, permetterà a Huawei e all’Università di Edimburgo di esplorare congiuntamente nuove teorie e tecnologie per la gestione dei dati e offrire tipologie di ricerca all’avanguardia per la nuova generazione di soluzioni ICT. Il polo di ricerca sarà situato all’interno della School of Informatics dell’Università. Il laboratorio si dedicherà alle sfide della ricerca scientifica e ingegneristica di interesse per il mondo accademico e quello industriale, con l’obiettivo di tradurle in soluzioni concrete per un utilizzo su scala globale. Questo contribuirà inoltre allo sviluppo del settore e dell’ingegneria moderna dei sistemi.huawei

L’annuncio è avvenuto a Londra in occasione del Huawei European Innovation Day 2017 dal tema “Exploration lights the way forward.” Nel corso dell’evento, Ken Hu, Deputy Chairman of the Board and Rotating CEO di Huawei, e il professor Sir Timothy O’Shea, Rettore dell’Università di Edimburgo, hanno firmato l’accordo alla presenza del professor David Robertson, Preside del Collegio Universitario di Scienza e Ingegneria e del professor Wenfei Fan, Direttore del Joint Lab.
L’accordo quadro prevede un nuovo modello di partnership e fa seguito a una collaborazione di lunga data tra gli esperti di database dell’Università di Edimburgo e Huawei. 

Sir Timothy O’Shea, Rettore dell’Università di Edimburgo, ha dichiarato: “L’Università di Edimburgo è lieta di collaborare con Huawei per effettuare ulteriori ricerche sulla gestione e utilizzo dei dati. La creazione di questo laboratorio offre ai nostri ricercatori l’opportunità di applicare la loro competenza alle grandi sfide del mondo reale”.

Tre atteggiamenti della Generazione Mobile che in azienda mettono a rischio i dati

Ken Hu, Rotating CEO di Huawei, ha dichiarato: “Huawei è un sostenitore dell’innovazione aperta. Lavoriamo con oltre 100 università leader nel mondo e il laboratorio congiunto che stiamo lanciando con l’Università di Edimburgo sarà di grande aiuto per l’industria ICT, al fine di approfondire la ricerca sui dati e abilitare la trasformazione digitale. Grazie alle salde relazioni tra le proprie comunità industriali e accademiche, l’Europa rappresenta un ecosistema ideale per la collaborazione tra impresa e università”.

Huawei European Innovation Day, giunto alla quinta edizione, è stato organizzato per promuovere una collaborazione più integrata nell’ambito dell’ecosistema ICT, coinvolgendo scienziati, studiosi, opinion leader e ingegneri di aziende partner, al fine di realizzare importanti progressi nell’ottica dell’innovazione digitale in Europa.