I 10 smartphone del 2017 che ci sono piaciuti di più

MobilitySmartphone

Abbiamo selezionato per voi 10 smartphone presentati nel 2017 che hanno fatto parlare di sé e che vale la pena di ricordare. Tanti top di gamma, ma anche qualche proposta… Fuori dal coro

Il 2017 è stato un anno decisamente generosissimo per quanto riguarda l’offerta di smartphone. Gli ultimi dati IDC e le previsioni Gartner fotografano per i prossimi anni un mercato in crescita (da 1,5 miliardi a circa 1,7 miliardi di pezzi nel 2021), con il decollo definitivo dei phablet che da 611 milioni di pezzi di quest’anno toccheranno quota un miliardo nel 202, l’arrivo a scaffale delle prime soluzioni di AR e la conferma degli assistenti digitali in costante sviluppo.

Sostanzialmente senza variazioni sarà invece il market share dei sistemi operativi con Android (oltre 85 percento di quota di mercato) a fare la parte del leone e iOs come unica alternativa con circa il 15 percento di market share. 
Quello che è importante notare è la concentrazione nella fascia alta della proposta, per cui il valore e le quote di mercato vanno a vantaggio di pochi vendor, tra l’altro gli stessi che hanno saputo stupire nel corso dell’anno con la proposta di veri top di gamma.

Proviamo allora a proporre i dieci modelli, alcuni provati dalla redazione, che ci hanno favorevolmente impressionato nel corso dell’anno. Non tutti saranno top di gamma, ma tutti si distingueranno almeno per una particolare caratteristica. L’ordine non rappresenta la classifica di preferenza.

  1. Apple iPhone X: Face ID per l’autenticazione tramite riconoscimento del volto, e il primo display Oled da 5,8 pollici di diagonale, oltre al comparto fotocamera completamente rivoluzionato e alla sparizione del tasto Touch ID sono i tratti distintivi dello smartphone più chiacchierato del momento. Per tutti i dettagli rimandiamo ai nostri contributi su ITespresso e Silicon.

    iPhone X
    iPhone X
  2. Samsung Galaxy Note8: Decisamente una bella sorpresa dopo la delusione del phablet precedente. Scegliere tra Galaxy S8 e S8 Plus e Galaxy Note8 è davvero difficile. Per la nostra esperienza il modello phablet con lo stilo resta insuperabile. Punto di riferimento della categoria senza se e senza ma. Promosso a pieni voti.

    Galaxy Note 8, design elegantissimo
    Galaxy Note 8, design elegantissimo
  3.  A metà ottobre Huawei ha presentato a Monaco i suoi fiori all’occhiello Huawei Mate 10 e Mate 10 Pro. Anche in questo caso vogliamo citare con predilezione il modello Pro, proprio per la capacità di leggere gli indirizzi di mercato e quindi con tutte quelle caratteristiche che saranno preferite anche nei prossimi anni. Huawei ha puntato su AI, autonomia, specifiche di grido per catturare l’attenzione del mercato. E’ sicuro che Huawei ha saputo diventare, anche grazie a uno sforzo immane di marketing, un brand di riferimento, partendo da quote di mercato davvero minime.
  4. LG per il 2017 si è presentata con il nuovo top di gamma LG G6 prima di tutti gli altri, già a MWC 2017, e ha scelto una configurazione equilibrata al giusto prezzo. E’ questo infatti il top di gamma più economico, addirittura sotto i 750 euro. Una vera rarità di questi tempi anche se crediamo che nella “follìa” generale potrebbe non pagare, così come nel 2016 non pagò l’idea dello smartphone modulare. Anche per questo il 2018 sarà un anno decisamente chiave per questo vendor che con i suoi top ha fatto la storia degli smartphone negli ultimi anni.
  5. Abbiamo promesso di non includere esclusivamente i modelli top e così è. Nella classifica dei migliori smartphone ci sentiamo di includere infatti anche la proposta estiva Moto Z2 Play con i Mods Lenovo finalmente ha deciso una strategia chiara a favore del brand storico Motorola e soprattutto ha interpretato in modo originale ma efficace l’idea degli accessori per “potenziare” lo smartphone. Diffusori, stampe fotografiche, fotocamera da sogno sono alcuni dei Moto Mods che si sono rivelati convincenti. 
  6. A volte ritornano, anche se completamente rivoluzionati. Parliamo di Blackberry. Nel 2017 ha proposto sia KeyOne, sia Motion quest’ultimo senza la tastiera. Tra i due senza dubbio vogliamo segnalare KeyOne, proprio perché mantiene la tastiera che ha fatto la storia di questo brand, pur con il sistema operativo Android e introduce l’interfaccia USB Type C, oramai la nostra preferita in assoluto. 
  7. Pixel torna in Italia. Nel 2017 Google ha fatto tornare nel negozio online italiano Google Store e con Tre la possibilità di acquistare il suo top di gamma Pixel 2 XLLo smartphone vicinissimo ai mille euro con una fotocamera da sogno. Rigorosamente con l’ultima versione di Android, Oreo. Pixel 2 XL vanta un design bicolore originale e un display con diagonale da 6″, pOled in rapporto 18:9, risoluzione 2880×1440 un QHD+. Tra i top di gamma Pixel 2 XL è l’unico con un’unica fotocamera posteriore, eppure non si sente per nulla la mancanza della secondaria.

    Google Pixel 2 XL
    Google Pixel 2 XL
  8. OnePlus 5T rappresenta una proposta originale proprio per come è sviluppato e concepito lo smartphone. In questo caso la voce della community si fa sentire ed ha un peso specifico di rilievo.   OnePlus sfrutta i feedback rilasciati dagli utenti e vaglia le nuove funzioni da integrare attraverso il programma OxygenOS Beta che implementa poi quelle effettivamente migliorative. Il prezzo di OnePlus 5T che non raggiunge i 600 euro rappresenta il giusto equilibrio tra innovazioni tecnologiche anche interessanti – per esempio DashCharge dell’ultima proposta.  
  9. Xiaomi Mi Mix 2 – Campione di bellezza, ma non è considerabile un vero top di gamma. In questo caso il prezzo intorno ai 550 euro è frutto di compromessi. Con Snapdragon 835 e 6 Gbyte di Ram è decisamente uno smartphone di fascia alta, però non brilla rispetto ad altri modelli per la ricezione e in Italia quello di Xiaomi resta un mercato “minore”. Da tenerne conto. 
  10. Nokia 8. L’inizio dell’autunno ha portato anche in Italia le novità di Nokia 8 l’ultima proposta di HMD Global che si fa forte di un brand, quello Nokia, mai tramontato, e che sembra ancora in grado di dire la sua. In questo caso parliamo di uno smartphone  Android 7.1.1 con l’interfaccia Pure Android,  unibody, rifinito con un processo di lavorazione in fasi, anodizzazione e lucidatura elegantissime. Nokia 8 con il suo display da 5,3″ si è presentato con l’originalità delle fotocamere utilizzabili con Dual-Sight mode per realizzare foto e video in modalità split-screen.
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore