I big dell’It si mobilitano sulla sicurezza

CyberwarSicurezza

Cisco, Intel, Ibm, Microsoft e Juniper sono fra i fondatori di un’alleanza contro le minacce che provengono dalla Rete

Alcuni dei più importanti attori dell’industria high-tech hanno deciso di impegnarsi in una nuova iniziativa legata alla sicurezza. Battezzato Industry Consortium for Advancement of Security on the Internet (Icasi), il gruppo studierà i mezzi a disposizione per consentire alle aziende di reagire anche alla singola minaccia di sicurezza. Il consorzio, senza scopo di lucro, vede fra i propri membri fondatori nomi del calibro di Cisco, Intel, Ibm, Microsoft e Juniper.

L’obiettivo del progetto è di gestire le minacce alla sicurezza che possono minacciare trasversalmente le aziende. Il gruppo, infatti, cercherà di identificare i migliori mezzi per cooperare e allertare gli utenti in caso di attacco. I partecipanti hanno evidenziato come, in questi ultimi anni, le minacce alla sicurezza abbiano cambiato profilo, passando da worm e virus diffusi su larga scala ad attacchi più discreti e sofisticati. Oggi, più facilmente, vengono colpiti simultaneamente diversi protocolli o tecnologie condivisi da larghe categorie di prodotti.

L’Icasi si pone come obiettivo quello di consentire ai fornitori di soluzioni informatiche di collaborare per lottare meglio contro le minacce alla sicurezza che pesano sui produttori. Il gruppo si prodigherà per individuare i mezzi atti a migliorare l’implementazione delle patch di sicurezza multi-fornitore e a stabilire un miglior sistema per segnalare e attenuare le falle di sicurezza.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore