I bollini Siae non sono riconosciuti dall’Unione europea

Autorità e normativeNormativa

Termina con la bocciatura dei bollini il contenzioso tra un cittadino tedesco e la Società Italiana degli Autori ed Editori

L’Unione Europea non riconosce come validi i bollini Siae e afferma con una sentenza che per i privati non esiste l’obbligo di utilizzarli.

La storica bocciatura dei bollini Siae arriva come conclusione del contenzioso legale tra un cittadino tedesco e la Società Italiana degli Autori ed Editori.

Karl Josef Wilhem Schwibbert, legale rappresentante della società KJWS con sede a Pievesistina, era stato accusato in un processo penale con l’accusa di avere commercializzato Cd Rom in Italia privi dei contrassegni Siae, tramite vendita online.

Tuttavia dal dibattimento è emerso che la Siae ha introdotto una norma in tutta Italia senza ufficializzarla alla Ue. La sentenza della Corte di Giustizia europea dà quindi una bocciatura storica ai contestati bollini Siae e ridisegna i limiti della Società.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore