I capitali It volano in India

Aziende

Prosegue la delocalizzazione della produzione. I casi di 3Com e Adpatec

3Com ha annunciato che il mese prossimo aprirà un centro di sviluppo a Hyderabad (India). I Il centro sarà focalizzato sulle soluzioni VoIP (Voice over Internet Procotol) che attualmente vengono sviluppate nei centri Usa di Rolling Meadows (Illinois) e Marlborough (Massachussets). Lo scorso anno l’azienda aveva aperto un centro di sviluppo di nuovi prodotti, a basso costo e alto volume, a Taiwan. 3Com ha detto che il centro indiano lavorerà sulle caratteristiche software delle soluzioni VoIP e sugli aspetti applicativi, mentre i team americani rimarranno focalizzati sull’architettura VoIP e sullo sviluppo di prodotti. 3Com non è certo l’unica tra le grandi aziende americane ad avere deciso di investire in centri di sviluppo indiani in aree come Bangalore e Hyderabad sia per il minor costo a fronte dell’alta professionalità degli ingegneri indiani sia per la maggiore prossimità ai mercati asiatici. In gennaio Adaptec ha rivelato che investirà 25 milioni di dollari nei propri due centri di Bangalore e Hyderabad nei prossimi quattro anni per lo sviluppo di nuovi chip, prodotti per lo storage su protocollo Internet e sistemi storage esterni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore