I CD musicali di Macrovision superano i 100 milioni

Management

Forte crescita in Europa ed Asia Macrovision conquista un altro obbiettivo.

Macrovision Corporation, leader mondiale nello sviluppo e fornitura di protezione per i contenuti e tecnologie di sicurezza, ha annunciato che il numero di CD musicali codificati con il sistema Macrovision di protezione contro copia illegale, ha superato i 100 milioni di unità. Macrovision produce CD musicali dual session che contengono sia file audio red book (lo standard per i CD audio, specifica conosciuta anche come Compact Disc-Digital Audio CD-DA), che possono essere ascoltati sui tradizionali dispositivi di riproduzione o sui car stereo, e una seconda sessione di file di dati che possono essere riprodotti su un computer. La tecnologia CDS di Macrovision impedisce il ripping (estrazione dal CD e copiatura sullhard disk) dei file audio, la condivisione non autorizzata dei file e masterizzazione dei CD. Attualmente Macrovision sta producendo dischi protetti per lEuropa, lAsia, lAustralia e lAmerica Latina. Ci sono oltre 30 produttori autorizzati a fornire la protezione dei CD di Macrovision. I 100 milioni di Cd prodotti finora comprendono quelli rilasciati dalle cinque più importanti etichette discografiche del mondo, oltre alle principali etichette giapponesi. Macrovision continua a sviluppare soluzioni dual session compatibili con Microsoft e altri distributori di DRM (digital rights management). Aver superato i 100 milioni di unità è un passo fondamentale nello sviluppo di soluzioni per la protezione delle copie dei CD ha detto Bill Krepick, presidente e CEO di Macrovision. Le etichette discografiche stanno affrontando una crisi senza precedenti dovuta al fenomeno del file-sharing non autorizzato e al fenomeno incontrollato della masterizzazione selvaggia ha detto Adam Sexton, vice presidente del marketing della Music Technology Division di Macrovision. Siamo lieti di essere riusciti a trovare il giusto compromesso tra la necessità di protezione dellindustria discografica e la necessità dei consumatori di consumare un prodotto di qualità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore