IBM a Wimbledon, i momenti migliori del match scelti dall’AI

Big DataCloudDataMarketingSocial mediaVirtualizzazione

A Wimbledon la tecnologia IBM è protagonista. Grazie ai Cognitive Highlights e a Watson verranno evidenziati i momenti salienti di ogni match attraverso una serie di sensori che valuta anche le reazioni del pubblico. Saranno montati in automatico i video con i momenti migliori di ogni incontro

Sono oltre vent’anni che la tecnologia di IBM è al servizio di Wimbledon, il più importante torneo di tennis al mondo. Quest’anno è più speciale degli altri perché Big Blue porterà le sue tecnologie Cognitive Highlights su Centre Court e sugli altri campi dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club, dove si svolge il torneo dal 3 al 16 luglio.

Le novità sono in verità più di una, sia riguardo la app, con più elevati livelli di personalizzazione, in modo che i fan possano pianificare meglio la loro visita, sia con la disponibilità di un assistente digitale per lasciarsi consigliare per esempio su dove rifocillarsi.
In verità la parte più interessante della proposta IBM a Wimbledon 2017 è legata a un progetto specifico che consentirà in primis di offrire a tutti i tifosi un posto in prima fila per i momenti più importanti dei 13 giorni di torneo anche da quei campi, sono in totale 18, che di solito passano in secondo piano.
Non si tratta di una primissima volta in senso assoluto, perchè IBM  – che ha sviluppato Cognitive Highlights con IBM iX – ha già sperimentata questa tecnologia quest’anno in occasione di un torneo di Golf, occasione in cui una versione prototipale ha selezionato in automatico i migliori colpi da riproporre.

IBM Proof of Concept dei Cognitive Highlights
IBM Proof of Concept dei Cognitive Highlights

A Wimbledon vedremo però in azione una soluzione ancora migliore. Il computer, come se fosse una videocamera con una sua intelligenza, produrrà automaticamente per ogni match pacchetti video con i punti salienti e il meglio dei colpi di una determinata partita pronti per essere pubblicati sulle piattaforme digitali. Sarà come avere a disposizione un vero montatore che seleziona i colpi e i momenti migliori e monta il tutto nel migliore dei modi, solo che il bello deve ancora venire, se si pensa a come lavora la soluzione. State a sentire.

Una serie di sensori sul campo fornirà i dati statistici salienti, a partire ovviamente da tutte le misurazioni relative ai gesti atletici, come gli aces di ogni giocatore, la velocità dei suoi colpi, la sua posizione e così via. Il passo successivo consiste nell’analisi di correlazione tra questi dati e le risposte della folla in momenti particolarmente emozionanti!.

Infatti il sistema è stato addestrato a riconoscere il pubblico, distinguere le sue espressioni, distinguere il sentiment e le espressioni dei giocatori in campo, e ovviamente confrontare tutta questa grande messe di dati con lo storico dei video.

Quando si tratterà di generare il pacchetto video (2 minuti), gli highlights saranno stati scelti proprio sulla base delle reazioni. Insomma, più un colpo avrà suscitato l’emozione del pubblico presente sui campi di Wimbledon più anche noi avremo davvero la probabilità di rivederlo! 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore