I colossi si accordano per creare un Dominio Top-Level riservato alla telefonia mobile e dare nuovo impulso al settore

MobilityNetworkWlan

Si attende la ratifica dell’ICANN.

Microsoft, Nokia, Vodafone, 3, GSM Association, HP, Orange, Samsung Electronics e Sun Microsystems: ecco per ora, i firmatari del memorandum d’intesa per richiedere un dominio specifico per la telefonia mobile. Ma gli attuali partecipanti accoglieranno con favore nuove sottoscrizioni al progetto. La decisone è sottoposta all’ICANN, (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l’organizzazione internazionale che dal 1998 stabilisce le regole generali secondo le quali i nomi a dominio, generico o nazionali, vengono assegnati: il primo giudizio di fattibilità si attende per il 15 marzo, data in cui si chiuderà l’attuale round decisionale. In caso di approvazione da parte dell’ICANN, le compagnie formeranno joint venture per gestire la distribuzione e assegnazione del nuovo nome di dominio e creare i siti per la telefonia mobile Secondo le compagnie interessate, un nome di dominio comune e regole standard di registrazione per la telefonia mobile creerebbero l’opportunità di semplificare lo sviluppo di nuovi siti ottimizzati per i servizi dell’internet mobile. Ma già sorgono i primi dubbi. Dagli analisti di Ovum, società di analisi e consulenza per le telecomunicazioni, emerge la preoccupazione che un sistema del genere possa essere semplificato senza che sia contemporaneamente necessario imporre un eccessivo controllo. A tal proposito, al momento non è chiaro quale sarà precisamente il ruolo giocato dall’alleanza MTLD (Mobile Top Level Domain) ha dichiarato un portavoce di Ovum. La proposta potrebbe sollevare una serie questioni spinose, per esempio quale compagnia risulterà prima nella ‘top search ranking’. La decisione verrà presa in base a chi pagherà di più, come succede per l’internet fisso, o avranno la prima scelta le compagnie che controllano network o dispostivi – Vodafone, Nokia, Microsoft, per esempio? chiede Ovum.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore