I contenuti di Rai Cinema in esclusiva su Timvision

AziendeMercati e Finanza
I contenuti di Rai Cinema in esclusiva su Timvision

Il gruppo Tim ha presentato un piano strategico 2017-2019, focalizzato su investimenti in Italia per 11 miliardi di euro, di cui circa 5 miliardi orientati allo sviluppo delle reti in ultra banda larga. L’accordo con RAI Cinmea verte sui contenuti

Rai e TIM hanno siglato un accordo centrato sui contenuti: si parte con l’anteprima di tutti i 20 film di Rai Cinema-01 Distribution proiettati nei cinema tricolore nel 2016 e anche nella prima parte del 2017. I film e le serie di di Rai Cinema saranno distribuiti in esclusiva su Timvision, ma la piattaforma on demand del gruppo Tlc ha piani più ambiziosi, in stile Netflix: Timvision vuole diventare un produttore di contenuti (opere audiovisive film e fiction) e non solo una piattaforma distributiva. La Rai sarà uno dei principali partner strategici di Tim.

Il gruppo Tim ha presentato un piano strategico 2017-2019, focalizzato su investimenti in Italia per 11 miliardi di euro, di cui circa 5 miliardi orientati allo sviluppo delle reti in ultra banda larga.

I contenuti di Rai Cinema in esclusiva su Timvision
I contenuti di Rai Cinema in esclusiva su Timvision

A fine 2019, Tim coprirà il 99% della popolazione con la rete mobile Lte (4G) e il 95% della popolazione con la fibra ottica; in particolare, a fine piano saranno raggiunte 50 delle maggiori città con connessione fino a 1 Gbit.

Tim ha archiviato il 2016 registrando un fatturato pari a 19,036 miliardi, in flessione del 3,5% rispetto all’esercizio 2015. I ricavi del quarto trimestre si attestano a 5,097 miliardi, in progresso rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente non solo in termini assoluti (+256 milioni; +5,3%), ma anche in termini organici (+39 milioni; +0,8%). La tendenza negativa, che proseguiva da 18 trimestri, ha subito un’inversione. L’ebitda 2016 è pari a 8,018 miliardi (+14,4%), con un impatto sui ricavi del 42,1% (35,5% nell’esercizio 2015). In termini organici aumenta del 15,4%. Fatturato ed ebitda aumentano rispettivamente di oltre 6 e 13 punti percentuali rispetto all’andamento del primo trimestre dell’anno. A fine 2016 l’indebitamento finanziario ammonta a 25,1 miliardi di euro, in calo di 2,2 miliardi rispetto al 2015. La solida generazione di cassa mantiene alto il margine di liquidità, a quota 12,5 miliardi (12 miliardi a fine 2015), tale da coprire le scadenze finanziarie almeno per i prossimi 24 mesi.

In Italia sta accelerando la crescita dei ricavi da servizi mobili, con un incremento del 3,1% nell’ultimo trimestre 2016. I ricavi del fisso sono saliti dell’1,5%, grazie alle offerte di smart tv, set-top box, connected devices.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore