I dati preziosi meritano investimenti

DataStorage

In un momento di crisi generale, i settori informatici che registrano i
migliori risultati sono quelli dedicati alla protezione e all’archiviazione dei
dati

I dati sono la linfa vitale di ogni attività produttiva e finalmente i responsabili aziendali sembrano averne preso coscienza. In un momento in cui i dati statistici confermano l’ennesima flessione del mercato dei Pc, gli unici settori che registrano crescite fino a due cifre restano quello dello storage e quello della sicurezza delle informazioni. Ultimamente, il settore storage ha vissuto un’impennata nelle campagne di acquisizione da parte dei principali protagonisti. Solo questa settimana una tra le notizie più importanti è focalizzata sulle recenti acquisizioni di Emc nel settore security. Proprio l’atteggiamento di questa società sottolinea il connubio vincente tra archiviazione e sicurezza. Emc è infatti uno dei protagonisti storici del settore Storage e il fatto che abbia deciso di investire pesantemente e velocemente nel settore della sicurezza conferma ulteriormente il momento felice di questi due settori. Le società storage stanno muovendosi per dotarsi nel minor tempo possibile di soluzioni di sicurezza dati, in modo da offrire al mercato le soluzioni ideali sia per la gestione sia per la protezione dei dati aziendali.

Crescita a due cifre

I dati recentemente diffusi sia da Idc sia da Gartner confermano l’ottimo momento del settore storage. In particolare, i dati dello studio Idc sono relativi al comparto del software per lo storage, mentre quelli di Gartner riguardano il settore dello storage a disco. Ecco quindi che il mercato mondiale del software per lo storage, considerando i dati relativi al secondo trimestre 2006, è cresciuto anno su anno dell’8,6%, raggiungendo quota 2,5 miliardi di dollari. In particolare, tra tutti gli aspetti del software considerati e valutati dallo studio Idc, quello relativo al software per la replica ha registrato una crescita del 13,2%. Un altro settore del comparto software per lo storage è quello del Hierarchical Storage Management, che ha registrato un vero e proprio record, facendo segnare una crescita pari a + 32%. Per quanto riguarda il settore dello storage disco, il mercato mondiale in questo reparto, secondo Gartner, nel secondo trimestre dell’anno, ha raggiunto i 3,6 miliardi di dollari, con un incremento del 4,3% rispetto al pari periodo dell’anno precedente. I dati recentemente forniti dalle società di ricerca hanno inoltre dimostrato che la fase di riassesto e stabilizzazione del settore storage, iniziata pochi anni fa, continua a registrare una graduale perdita di piccoli produttori a vantaggio degli storici big del settore. In quasi tutti i reparti e al top delle classifiche di settore si trova ormai quasi sempre il ristretto gruppo di protagonisti, costituito da: Emc, Hp, Symantec, CA, Ibm, NetApp, Hitachi Data Systems, Sun Microsystems e Dell. Insomma, un settore sano, in costante crescita e sostenuto da solidi interpreti. Insomma, con queste premesse il futuro del settore storage si prospetta roseo. Nonsolo numeri

A confermare la vitalità del settore storage non sono comunque solo le cifre e le percentuali statistiche ma anche e soprattutto le novità tecnologiche. Il BluRay è ormai una realtà e i nuovi supporti ottici offrono capacità strabilianti, in perfetto accordo con le cresciute esigenze di archiviazione delle moderne aziende. Altre novità tecnologiche dedicate al settore storage si stanno muovendo verso un’organizzazione tridimensionale del dato. Ecco quindi la concretizzazione della teoria dell’archiviazione olografica e l’adozione di tecniche innovative applicate a supporti ormai storici, come nel caso della tecnologia di registrazione perpendicolare utilizzata nei nuovi modelli di dischi fissi.

Conclusioni

Il fulcro e l’elemento trainante del settore informatico attuale è sicuramente il dato. A lungo snobbato dai responsabili aziendali, oggi il dato viene riconosciuto come la ricchezza strategica di ogni società. Ecco quindi la necessità di garantire ai dati aziendali gli opportuni supporti per la loro memorizzazione, gestione e soprattutto sicurezza. Non a caso i settori storage e security, in controtendenza con la maggior parte degli altri reparti It mostrano una notevole vivacità e una crescita costante. A confermare questa considerazione intervengono anche le recenti acquisizioni strategiche effettuate da alcune tra le principali società del settore storage, finalizzate ad affiancare all’offerta per la gestione dati, una completa gamma di soluzioni per la sicurezza delle informazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore