I dieci smartphone alla prova del cambio di stagione

AccessoriAziendeMobile OsMobilitySmartphoneWorkspace
Blackberry Passport, lo smartphone dall'insolito design
1 0 Non ci sono commenti

Non c’è solo Apple. Anche se nel primo week-end sono stati venduti ben 10 milioni di iPhone 6 e 6 Plus, quest’ultimo affetto dal BendGate, non dimentichiamo che il rinnovo di stagione sta coinvolgendo tutti i vendor. Da Microsoft Lumia a Samsung Galaxy fino a Htc, Asus, Sony Xperia, Motorola e Blackberry, ogni casa ha aggiornato i propri top di gamma e mid-range a scaffale. Panasonic ha pure reinventato la Lumix in versione ibrido smartphone/fotocamera. Ecco una panoramica sui principali modelli che troviamo in commercio, aspettando Nexus 6, per scegliere liberamente e con consapevolezza il proprio dispositivo preferito.

Ancora non abbiamo visto il nuovo Nexus 6 di Google, ma il cambio di stagione si sta completando. Dal 26 settembre sono in vendita in Italia i nuovi iPhone 6 e 6 Plus, il primo da 4.7 pollici, il secondo da 5.5 pollici, con iOS 8 e qualche piccola grana da risolvere lato software e hardware: ma Apple è già corsa ai ripari.

Intanto, vediamo la corazzata Samsung, che spazia dal Galaxy S5 al Galaxy Alpha fino al Galaxy Note 4. Del Galaxy S5 sappiamo già tutto, ne abbiamo parlato più volte. Il nuovo Galaxy Alpha, con un design simmetrico, un profilo dai bordi arrotondati con taglio diamantato, scommette sull’estetica, grazie allo spessore ridotto di  6.7 millimetri e al peso leggero di appena 115 grammi, ha uno schermo da 720p, mentre il chip è un octa-core, una batteria da 1860mAh (1000 mAh meno dell’S5).Galaxy Alpha può girare video in4K, è dotato di S Health, di uno scanner di impronte digitali, della connettività per il Gear e di app Google. Top di gamma è invece il Galaxy Note 4, con app di TouchWiz più organizzate, il design esterno più curato e le componenti interne davvero potenti: tra le novità spicca il bordo in metallo, già visto in Galaxy Alpha, che conferisce al dispositivo un aspetto più solido e affidabile. I sensori sono nuovi: oltre allo scanner di impronte per una maggiore sicurezza che si integra con servizi online per i pagamenti mobili, c’è il sensore UV per migliorare le funzioni di S Health. Il display è il primo QHD Super AMOLED dell’azienda su uno smartphone, con 5.7 pollici di dimensioni e risoluzione di 2560 x 1440 (515 ppi), lo schermo ideale per il Gear VR, il dispositivo per la realtà aumentata di Samsung. Anche la fotocamera è migliorata, con un sensore da 16 Megapixel che offre prestazioni migliori in caso di scarsa luminosità, oltre che nuove funzioni di stabilizzazione ottica dell’immagine. Samsung ha poi puntato sui selfie con la fotocamera frontale da 3.7 Megapixel. Lo completano la batteria da 3220mAh (bastano 30 minuti per arrivare al 50% della carica, partendo da zero) e il chip Snapdragon 805 da 2.7GHz.

Samsung Galaxy Alpha
Samsung Galaxy Alpha

A IFA 2013 abbiamo potuto ammirare Sony Xperia Z3, lo smartphone pensato per giocare con la PS4 da remoto. Display da 5.2 pollici full HD, gira con Android 4.4.4 ed è impermeabile waterproof con una classificazione IP65-68 (la più alta a livello consumer) e all’interno è motorizzato con un processore da 2.4GHz quad core Snapdragon 801 con 3GB di RAM. Z3 sposa il design Omnibalance del modello precedente, minimalista e monolitico. Segni particolari: la fotocamera sul retro è da 20.7MP con una capacità ISO di 12800 per permettere scatti anche in situazione di scarsa luminosità.

Sony Xperia Z3
Sony Xperia Z3

Asus ha presentato la nuova gamma di smartphone ASUS ZenFone, device che spaziano dai 4 ai 6 pollici a partire dalla prima settimana di settembre anche in Italia. I dispositivi della serie ZenFone si distinguono principalmente per la dimensione dello schermo, dai 4 ai 6 pollici passando per le soluzioni intermedie da 4.5 e 5 pollici. All’interno troviamo processori multi-core Intel Atom con frequenze di clock fino a 2.0 GHz e tecnologia Intel Hyper-Threading. Il comparto fotografico è affidato a fotocamere con obiettivo a 5 elementi, risoluzione fino a 13 Mega Pixel ed apertura f/2.0.

Asus ZenFone
Asus ZenFone

Parlando di fotocamere, spicca la famiglia Microsoft Lumia: a Berlino Microsoft ha aggiornato la gamma con i nuovi Lumia 830 e i Selfie-fonini 730 e 735. Design simile al 930, ma più contenuto, Lumia 830 costa 330 euro fuori contratto ma assomiglia al top di gamma Lumia 930: spesso appena 8.5 mm, ha memoria espandibile fino a 128 GByte extra oltre ai 16GB a bordo. Invece dei 20 Megapixel dei top di gamma Lumia, ha una fotocamera da 10 Megapixel con tecnologia PureView ed ottica Zeiss. Il modello 830 ha il modulo OIS più slim (4.5mm) ed è in grado di scattare buone immagini sia di giorno che in condizione di scarsa visibilità. Il Lumia 830 è inoltre dotato di uno schermo da 5 pollici da 720p con processore Snapdragon 400 da 1.2 GHz, 1GB di RAM e una batteria da 2200mAh. Sull’830 troviamo la collezione di apps Nokia, da Here Maps a MixRadio. Nella fascia più bassa troviamo Lumia 730, uno smartphone con supporto al 3G e al dual SIM, mentre il Lumia 735 supporta il più veloce 4G LTE. Gli autoscatti godono della fotocamera per i Selfie da 5 Megapixel. I Selfie-fonini Lumia 735 e Lumia 730 costeranno rispettivamente 219 euro e 199 euro.

I nuovi Microsoft Lumia 830, 730 e 735
I nuovi Microsoft Lumia 830, 730 e 735

In casa LG, il nuovo top di gamma Android è Lg G3, con schermo Quad HD da 5,5 pollici e 534 ppi, in grado di registrare video in 4K Ultra HD. G3 è antigraffio e resistente all’acqua. Sotto il profilo del design, Lg G3 ha il display a filo della scocca e le linee pulite del G2. G3 è un po’ più ampio e pesante del Samsung Galaxy S5, visto che misura 146x75x8.9mm e pesa 149 grammi (contro i 142x73x8.1 mm e i 145 grammi del dispositivo Samsung; e i 146x71x9.4mm di HTC One M8). Lo schermo è un display Quad HD (True HD-IPS+ Lcd) da 5,5 pollici e con risoluzione da 2560 x 1440 pixel e densità di pixel da 534 ppi, ben oltre il Full Hd dei concorrenti. Lg è il primo vendor a infrangere la barriera dei 500ppi rendendo lo schermo vibrante dopo aver ridotto i pixel piazzati del 40%. La fotocamera sul retro è da 2.1 Megapixel. La fotocamera di LG G3 è davvero performante: sensore da 13 megapixel (4160×3120) con  doppio LED Flash, un Laser per la messa a fuoco e stabilizzatore ottico più avanzato (OIS Plus). Lg G3 è in grado di registrare video in 4K Ultra HD. Il Laser auto-focus è in grado di catturare immagini  in 0.276 secondi.

I cinque punti di forza di Lg G3, il nuovo top di gamma Android
I cinque punti di forza di Lg G3, il nuovo top di gamma Android

Htc One M8 e One Mini 2 sono in mainstream sul mercato, tra i 700 e i 500 euro. Una proposta valida con Android 4.4., in grado di competere con i top di gamma più recenti. el caso di Htc One M8 non si va oltre a un display da 5 pollici (full hd), nel caso di One Mini 2 la diagonale del display è da 4,5 pollici (HD720). In entrambi i casi niente ‘super tavolette’ difficilmente gestibili, per quanto già sul Web si vocifera da qualche mese anche di una versione Prime con display da 5,9 pollici. Anche la differenza di peso, tra i due modelli è di appena 30 grammi, con dimensioni complessive equilibrate. Infine le ultime differenze esterne riguardano la doppia lente fotografica presente solo in Htc One M8, il flash a led a fianco della fotocamera e la presa delle cuffie/microfono, posizionata in basso in htc One M8 (come preferiamo) e invece in alto in Htc One Mini 2. I due smartphone lavorano con Cpu differenti, entrambe su architettura Arm e con Krait Qualcomm Snapdragon, nel primo caso (One M8) con un quad-core 801 a 2,3 GHz, nel secondo con la versione 401 a 1,2 Ghz. Si tratta sempre di una cpu quad-core.

Htc One Mini 2
Htc One Mini 2

Originale è Panasonic Lumix CM1 Android, una fotocamera con risoluzione da 20 Megapixel con lenti Leica con apertura da f/2.8. Punto di forza dell’ibrido di Panasonic: il sensore da un pollice. Panasonic punta sull’ibrido, con la Lumix versione smartphone.

Panasonic Lumix CM1 è uno smartphone Android con fotocamera da 20 Mp
Panasonic Lumix CM1 è uno smartphone Android con fotocamera da 20 Mp

Blackberry ha inventato la quadratura dello smartphone: Blackberry Passport è l’alternativa per gli utenti business che cercano sicurezza ed affidabilità, la solidità Blackberry nell’arena smartphone, il tutto rivestito in un’insolita veste. Il nuovo Blackberry vanta un display quadrato da 4.5 pollici (con 453 PPI), fotocamera da 13 Megapixel, autonomia di 30 ore e le apps di Amazon. Il dispositivo è dotato di una tastiera fisica, disposta su tre righe. Il design non ortodosso potrebbe essere in grado di suscitare curiosità . Punto d forza è BlackBerry Blend, una funzionalità che permette all’utente l’accesso alle informazioni per smartphone su tablets o PC (Mac compresi), e dimostra le potenzialità dell’azienda a lavorare con gli altri vendor. BlackBerry Blend per Mac e PC è sul sito, mentre le apps per i tablet Android e per iPad si scaricano, rispettivamente, da Google Play store e da Apple App Store. Gli utenti possono accedere da remoto ai loro BlackBerry Passport connesso a una rete cellulare o a una network Wi-Fi, per ottenere email e notifiche, nel caso in cui si dimentichi il deispositivo a casa (anche collegato a un computer via cavo USB).

Blackberry Passport, lo smartphone dall'insolito design
Blackberry Passport, lo smartphone dall’insolito design

Per completare il rinnovo di stagione, manca il Nexus 6 che sarà realizzato da Motorola con schermo da 5.92 pollici, display da 1440p, processore Snapdragon 805, 3GB di RAM e 23GB di storage interno: aspira a diventare la madre di tutti i phablet.

Nel frattempo, Motorola ha aggiornato il Moto G, lo smartphone Android salva-budget, con schermo da 720p, caratterizzato da colori brillanti. Il display è da 5 pollici, più dei 4.5 pollici della precedente versione. l nuovo Moto G ha anche migliorato le fotocamere: quella sul retro passa da 5 a 8 Megapixel con lenti f/2.0, mentre quella frontale ha effettuato un upgrade da 1.3 a 2 Megapixel.

Moto G è lo smartphone Android salva-budget
Moto G è lo smartphone Android salva-budget

Moto G è equipaggiato con un chip quad-core Qualcomm Snapdragon 400 con velocità di clock da 1.2GHz, ideale per giocare a gaming in HD. Moto G costa 180 dollari. Moto G vanta una SD card slot, non presente invece su Moto X. Moto X+1, l’upgrade del Moto X, uno smartphone con schermo AMOLED da 5.2 pollici, ed è più sottile (ma solo 5 grammi più pesante) del predecessore. Moto X+1 è dotato di fotocamera da 13 Megapixel con lenti f/2.25 con dual flash, detto Ring Flash. Equipaggiato con processore quad-core da 2.5GHz Qualcomm Snapdragon 801 accompagnato alla Gpu Adreno 330 , ha 2GB di RAM e batteria da 2300mAh.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore