I fatti propri su Facebook? Ecco come tutelare la propria privacy 2.0

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSocial mediaSorveglianza

Sui social network la privacy non è un optional: ecco come mantenere riservatezza in poche mosse nell’era di Facebook

La Privacy su Facebook è una chimera? Non sempre, soprattutto se gli utenti del social network seguono alcuni semplici accorgimenti. Gli utenti con account su Facebook possono scegliere di non apparire su Google e motori di ricerca: dal menu privacy, su “ricerca”, basta togliere la spunta a Consenti dai Risultati di reicerca pubblica.

Per mantenere private le foto del Profilo, è sufficiente andare su “informazioni personali”, quindi “album fotografici” e “profilo”.

Le richieste insistenti di amicizia su Facebook, come nella vita reale, sono inopportune: da Informazioni sulla Privacy si può fare una sorta di black list scegliendo l’opzione Elenco utenti bloccati.

Dal menu privacy, è infine sufficiente andare su Applicazioni e siti web ed eliminare personalizzazione istantanea per evitare la condivisione di dati personali con alcuni siti esterni.

Sempre in tema di condivisione, da Account, cliccando su impostazioni sulla privacy, si può selezionare: la condivisione con tutti, amici di amici, solo amici, oppre personalizzare (nessuno o solo certi amici).

Leggi anche: Uragano Privacy: il Grande Fratello ci osserva

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore