I fiaschi dell’IT costano 6,2 trilioni di dollari all’anno

Workspace

Roger Sessions, Cto di ObjectWatch, ha calcolato a quanto ammontano i capitali spesi in progetti a rischio nell’Information Technology. Il 66% della spesa federale Usa è investita “at risk”

Parafrasando il titolo del fortunato libro di Orazio Carabini, la generazione No risk non conosce forse l’Information Technology. I fiaschi dell’IT costano 6,2 trilioni di dollari all’anno: letteralmente una montagna di soldi, spesi in progetti IT a rischio.

Addirittura il 66% della spesa federale Usa è investita così: in progetti at risk. Roger Sessions, Cto di ObjectWatch, ha calcoto a quanto ammontano gli IT failure: la percentuale americana potrebbe essere non troppo distante da ciò che accade negli altri paesi.

Roger Sessions rivela che la percentuale di fallimenti nei progetti a rischio oscilla tra il 50 e l’80%. Le stime di Roger Sessions, riportate da ZdNet , non sono precise, ma non è questo il punto: fotografano in maniera suggestiva l ‘impatto finanziario dei fallimenti dell’IT.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore