I Garanti Privacy UE chiedono a Google di cambiare la policy

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Garante Privacy detta le regole per Google: consenso sui dati per ogni app

Ventiquattro Garanti privacy dell’Unione europea su 27 hanno inviato una lettera a Google contenente 12 suggerimenti per cambiare la policy privacy

L’Europa chiede a Google di rivedere la  policy privacy. Ventiquattro Garanti privacy dell’Unione europea su 27 hanno inviato una lettera a Google con 12 suggerimenti. Dopo nove mesi di indagini sulle pratiche di collezionamento dati, i Garanti Privacy UE chiedono a Google di cambiare la policy.

Già lo scorso marzo la Commissaria alla Giustizia UE Viviane Reding aveva affermato che sarebbe stata preferibile una pausa, ma Google aveva declinato l’invito, scegliendo l’entrata in vigore della semplificazione privacy che aveva suscitato perplessità, nonostante le ripetute rassicurazioni del motore di ricerca di Mountain View. Da mesi i Garanti Privacy UE avevano tratto la conclusione che la semplificazione della privacy, pur non essendo una policy del tutto nuova (ma da 60 si passa un’unica policy), va però in conflitto con la direttiva UE e le normative nazionali per la tutela della privacy. L’agenzia francese CNIL dubita perfino della legalità della manovra: l’Authority parigina aveva informato Google del rischio di un’indagine europea.

Dopo l’indagine della Commission Nationale de l’Informatique (CNIL), i Garanti privacy adesso hanno scritto a Google per porre fine a un approccio “illegale” di collezionamento dati. La lettera afferma che combinare dati in tale scala (da YouTube a Gmail fino al social network Google+, senza possibilità opt out), crea elevati rischi per la privacy degli utenti. I Garanti chiedono a Google di modificare alcune pratiche. Le prime 5 delle 12 raccomandazioni spiegano a Google su come illustrare agli utenti il modo in cui le informazioni personali e sulla navigazione vengono utilizzate. Inoltre i Garanti vogliono che Google chieda esplicito consenso agli utenti. Google è anche sotto indagine antitrust in Europa e USA.

Che cosa sapete dei trucchi e segreti di Google? Mettetevi alla prova con un QUIZ!

Garanti privacy UE contro Google @ shutterstock
Garanti privacy UE contro Google
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore