I Google Glass in vendita negli USA il 15 aprile

AziendeMarketing
I Google Glass in vendita per tutti negli USA il 15 aprile
1 0 2 commenti

Il 15 aprile Google aprirà i preordini – seppure con disponibilità limitata – a tutti i residenti negli Stati Uniti

Il 15 aprile Google aprirà a tutti i residenti negli Stati Uniti, e non solo agli sviluppatori come avvenuto finora, la vendita dei Google Glass, gli occhiali hi-tech che fanno parte della categoria degli Smart Glass, una delle punte di diamante della Wearable tech, la tecnologia da indossare. Finora Google aveva lanciato negli Stati Uniti il programma Explorer per gli sviluppatori, ma non tutti erano stati in grado di accedervi, visto che i Google Glass da 1.500 dollari, fatti a mano, non sono ancora una produzione di massa. E il 15 aprile Google aprirà i preordini – seppure con disponibilità limitata – a tutti i residenti negli Stati Uniti.

L’ultima fase del programma Google Glass Explorer vuole inanzitutto contare quanti davvero sono interessati all’acquisto. Quindi, spingere i developer ad accelerare sullo sviluppo di apps per la sua nuova piattaforma.

I Google Glass rappresentano uno dei dispositivi di punta della Wearable technology, la tecnologia da indossare.Dotati di display laterale, fotocamera ed audio per i comandi vocali, i Google Glass sono semplici da utilizzare: è sufficiente pronunciare l’espressione “Ok Glass” seguito dall’input (“Take a picture” o “Record a video”), si ordina agli smart glass l’invio di email, la registrazione di un video, la ricerca di informazione sul Web, il tutto tramite connessione wireless con lo smartphone dell’utente.

Le applicazioni per Google Glass sono in crescita: GS1 ha sviluppato un nuovo processo per la scansione dei codici barre, a portata degli occhialini con videocamera; Virgin Atlantic utilizzerà gli smart glass per migliorare il servizio di accoglienza a bordo degli aerei; Rokivo e Vidiemme hanno svelato l’applicazione GoogleGlass4Lis, già testata nel Museo Egizio di Torino per offrire una guida virtuale ai non udenti nel Linguaggio dei Segni; inoltre gli Smart glass sono entrati in sala operatoria, diventando un assistente personale e un efficace aiuto per i chirurghi; un’università vuole aprire un corso di Google Glass Journalist. Altre apps interessanti sono: AllTheCooks, una guida passo a passo per insegnare a cucinare; Strava’s è dedicato ai ciclisti; il gioco di parole Spellista; e GolfSight, per rivelare le distanze aiutando i neòfiti a giocare a golf; Word Lens, dedicata alla traduzione in real time: è sufficiente guardare le parole stampate per sostituirle con la traduzione nella lingua richiesta. Se siete all’estero ed inquadrate un cartello stradale in una lingua che non conoscete, gli occhiali hi-tech vi forniranno la traduzione immediata, dopo averli solo guardati. Layar ha rilasciato un’app di realtà aumentata per i Google Glass: basta dire “OK Glass, fammi la scansione di questo“, e gli occhiali hi-tech mostreranno contenuti aggiuntivi riguardanti l’oggetto considerato: l’app permette di vedere un trailer guardando una locandina. Al Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, i medici hanno indossato gli mart glass per accedere in fretta alle cartelle cliniche dei pazienti, monitorare segni vitali ed esami di laboratorio, al fine di ridurre al minimo errori diagnostici e terapeutici. Schlumberger, una multinazionale del settore petrolifero, utilizza i Google Glass per migliorare la sicurezza e l’efficienza dei dipendenti nell’attività lavorativa. Invece la squadra di hockey su ghiaccio Washington Capitals permette agli spettatori, tramite un’app ad hoc, di rivedere in tempo reale sui Google Glass replay istantanei e riprese da diverse angolature.

Attualmente meno dell’1% delle imprese USA ha implementato gli smart glass, sebbene Gartner preveda un incremento fino al 10% nel prossimo quinquennio. Juniper Research prevede oltre 10 milioni di Google Glass venduti entro il 2018. I Google Glass sono destinati a migliorare la produttività, perché avere i dati sempre a disposizione genera più efficienza e velocizza il processo decisionale, portando rapidità a braccetto di efficienza.

I Google Glass in vendita per tutti negli USA il 15 aprile
I Google Glass in vendita per tutti negli USA il 15 aprile

I Google Glass stanno ponendo questioni legate alla privacy, mettendo sotto pressione i legislatori che potrebbero essere indotti a vietare il dispositivo in alcune situazioni. Google, per sgombrare il campo da equivoci, ha pubblicato un decalogo con “i dieci falsi miti da sfatare sui Google Glass“, per smentire i luoghi comuni più diffusi ma privi di fondamento. 

L’italiana Luxottica, proprietaria dei marchi di occhiali Ray-Ban e Oakley, ha firmato un accordo con Google per portare i Google Glass nel mainstream. Il più grande gruppo di occhiali al mondo, forte del 12,4% di market share del mercato, e che già controlla oltre 5.000 negozi retail oltreoceano attraverso LensCrafters e Sunglass Hut, darà un aiuto nel design, sviluppo e distribuzione dei Google Glass.

Che cosa sono gli Smart Glass? Mettetevi alla prova con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore