I grandi sistemi storage di Hitachi nascono in Francia a Orleans

CloudServer

Il gigante giapponese produce i nuovi Tagmastore Usp V nel cuore dell’Europa

Sulle rive della Loira, a due passi da Orleans, il gigante giapponese Hitach i possiede da più di 15 anni uno s tabilimento di assemblaggio per i suoi grandi sistemi di storage, uno dei pochi in Europa per questo scopo. Il gruppo vi ha investito 43 milioni di euro. La ragione della scelta di questa località sono stati i sussidi economici locali, la vicinanza di una università e di Parigi. Così Hitachi Computer Products assembla in Francia ogni mese un centinaio di sistemi di storage, dei quali un sessantina sono Tagmastore di fascia alta. Tra di loro dalla metà di giugno anche l ‘Usp ( Universal Storage Platform) V che può gestire fino a 335 Tb in linea e 247 Pb di capacità esterna. Uno solo di questi modelli, il cui costo sfiora il milione di euro, richiede da 8 a 10 giorni per il suo assemblaggio.

L’attività principale della fabbrica è la costruzione delle schede di controllo che vengono poi assemblate, testate come i disk drive provenienti da Hitachi Gst o Seagate. I sottosistemi sono poi inviati al centro di distribuzione di Amsterdam da cui sono consegnati ai clienti di Hitachi Data Systems o a Hp e Sun Microsystems. Hitachi produce così la metà delle unità vendute in Europa. L’altra metà proviene dal Giappone. Gli Stati Uniti dispongono di uno stabilimento a parte in Oklahoma. Nel 2006 Hitachi, con 300 dipendenti, ha venduto a tre soli clienti per un totale di 225 milioni di euro e di 30 Petabyte consegnati

di Jean-Jacques Maleval (da silicon.fr)

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore