I manager italiani sotto la lente di un’indagine SAP: il 59% ritiene di lavorare in un’organizzazione innovativa, ma l’Italia è considerata un paese innovativo solo dal 31% del campione.

Workspace

SAPFORUM 2004, alla sua decima edizione, di scena il 18 e 19 febbraio
scorso presso la Fiera di Milano, è stata occasione di un’indagine,
condotta da SAP Italia, sull’innovazione tra i manager italiani.

L’indagine ha preso in considerazione un campione di 386 manager tra quelli partecipanti alla manifestazione. In sintesi, emerge una figura di manager scissa tra due realtà: da una parte la consapevolezza di essere innovativo, tanto a livello personale che professionale, e di far parte di un’organizzazione considerata evoluta, dall’altro quella di vivere in un paese con un basso livello di innovazione. Se, come emerge dall’indagine, il settore più innovativo è ritenuto l’Information Technology, e, in particolare, gli strumenti wireless i prodotti più evoluti, alla base dell’innovazione c’è l’individuo, il manager che attraverso l’idea nuova, la corretta scelta imprenditoriale guida l’evoluzione e la realizza con il supporto della tecnologia come afferma Stefano Varasi, Marketing Manager di SAP Italia: vengono dunque indicati management e scelte imprenditoriali come determinanti per l’evoluzione aziendale. Che l’innovazione comporti evoluzione è vero per il 64% del campione; l’80% dei manager italiani ritiene di essere innovativo, che equivale, per il 65% dei soggetti, alla capacità di proporre e realizzare progetti nuovi nella vita privata e nel lavoro, per il 12%, invece, all’utilizzo di prodotti tecnologicamente avanzati. Il 50 % del campione indica quindi nel management, l’elemento chiave dell’innovazione aziendale. Sono in minoranza (27%) i manager che considerano poco innovativa la struttura in cui lavorano: di questi, il 53% attribuisce questa mancanza a scelte imprenditoriali, il 31% alla corretta gestione del business. In ogni caso, da quanto emerso dall’indagine, l’evoluzione in ambito aziendale non coincide con l’evoluzione del Sistema Paese Italia, che è considerato innovativo solo dal 31% dei manager; sarebbe la Germania il paese più evoluto. Per quanto riguarda i singoli settori, l’Information Technology viene percepito come più innovativo (57%); seguono la Ricerca Scientifica e la Medicina (26%); i settori meno evoluti ed innovativo sono Moda, Economia e Finanza. Il 35% del campione considera wireless e RFID i prodotti tecnologici più innovativi, seguiti dall’automobile elettrica e a celle combustibile/aria (20%); ormai solo l’8% prende in considerazione il cellulare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore