NOTIZIE

I-Mibac, al museo senza file con iPhone e iPad

Una Web app tutta made in Italy, I-Mibac- Top 40, permetteà agli utenti di iPhone e iPad di prenotare e acquistare i biglietti, per evitare la fila ai musei

L’iPhone e l’iPad permetteranno di saltare la coda ai musei: grazie a una Web app tutta made in Italy, I-Mibac- Top 40, con cui gli utenti di smartphone potranno prenotare e acquistare i biglietti, ottenendo in cambio un codice a barre che consentirà di evitare la fila. Sarà su App Store dal primo luglio.

Lo smartphone diventa smARTphone per portare la cultura a portata di telefonino touchscreen. Il ministero italiano rilascerà una serie di applicazioni per telefonia mobile. L’apparato iconografico è curato dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione e dai maggiori archivi fotografici italiani: Archivi Scala e Alinari.

Una scheda con le informazioni generali di accesso e una galleria di immagini, accompagnerà la visita guidata ai siti Top 40. La Web app è arricchita con Mappe (che rileva la posizione dell’utente via GPS e segnala i luoghi d’interesse nelle vicinanze), Percorsi culturali connessi, geo-tag dei luoghi, immagini e brevi sintesi storiche degli stessi, Morphing sui restauri delle opere d’arte. Originale è la sezione Top Secret con video e gallerie fotografiche dei luoghi nei pressi dei Top 40 meno accessibili al pubblico. Utilissima è la sezione Tickets per prenotare e acquistare il biglietto per i siti MiBAC direttamente dal proprio telefono, fino a 24 ore prima dell’ingresso.

ITespresso
Autore: ITespresso
ITespresso ITespresso ITespresso

I contenuti di Itespresso.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




0 Commenti su I-Mibac, al museo senza file con iPhone e iPad

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>