I motori di ricerca, bussola nell’e-shopping

NetworkProvider e servizi Internet

Lo rivela un’indagine condotta da Sems e Nextplora sugli utenti italiani di search engine

Le informazioni che orientano l’acquisto sono reperite con sempre maggior frequenze sui motori di ricerca. Gli italiani che accedono alla Rete consultano sempre più spesso i motori di ricerca prima di procedere ad un acquisto, sia online oppure offline. Google e Yahoo! rappresentano portali d’ingresso all’e-commerce, all’aggiornamento sui prodotti da comprare o al confronto fra prezzi. La ricerca di SEMS ( www.sems.it ) e Nextplora ( www.nextplora.com ) fotografa il rapporto tra gli italiani ed i motori di ricerca online, mostrando come gli utenti italiani impiegano i motori di ricerca, quali preferiscono e quale percezione hanno delle informazioni reperite sui search engine. La ricerca è sta condotta su un campione 3.778 interviste. Ecco i risultati: il 54% degli italiani online cerca sempre più spesso nei motori informazioni tecniche, immagini e recensioni sui prodotti o servizi; mentre per il 22% degli utenti ricorre ai motori di ricerca per sapere dove poter trovare online un prodotto o un servizio da acquistare oppure nei punti vendita tradizionali e per verificarne il prezzo. Il 72% degli italiani ha già acquistato più di una volta basandosi sulle informazioni trovate tra i risultati di ricerca di un motore, mentre il 10% ha finora acquistato una sola volta influenzato dai risultati di una ricerca online. Complessivamente, l’82% di quanti utilizzano i motori (con una leggera prevalenza degli uomini sulle donne) almeno una volta, in seguito ad una ricerca, ha trovato informazioni determinanti nella scelta di cosa e dove acquistare. La classifica è capeggiata dai prodotti informatici (hardware e software per il 62%), quindi i prodotti di telefonia (telefoni fissi e cellulari con relativi accessori, ma anche loghi e suonerie, contratti di telefonia fissa, mobile ed internet nel 59% dei casi) e pacchetti di viaggi e turismo (biglietti aerei o ferroviari, prenotazioni di camere, viaggi completi, autonoleggi: nel 49% dei casi). L’e-turismo è in forte crescita (+ 6,5%) rispetto ai dati 2004, mentre le prime due voci sono in calo rispetto a un anno fa. La ricerca di SEMS e Nextplora può essere richiesta all’url: www.sems.it/ricerche .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore