I motori di ricerca si aggiornano

NetworkProvider e servizi Internet

Fast Search & Transfer ASA e Ask Jeeves Inc hanno entrambi aggiornato i propri motori di ricerca, nella speranza di attrarre e mantenere un numero maggiore di utenti, visto che la ricerca online diventa un business sempre più remunerativo

Jeeves ha annunciato di aver reso disponibile la versione 2.0 del motore di ricerca Teoma, acquisito nel 2001 e in funzione sul sito da circa un anno. Teoma fornisce risultati di ricerca per ask.com e ha un proprio sito demo standalone allindirizzo teoma.com. Paul Gardi, general manager di Teoma, ha dichiarato Abbiamo aumentato le dimensioni dellindice, che adesso prende in esame un maggior numero di comunità per disporre di risultati più specifici. Lindice attuale di Teoma comprende 500 milioni di pagine full-text, selezionate dal miliardo di pagine disponibili. Gardi ha detto che lindice aumenterà ancora nella prima metà del 2003, raggiungendo una cifra ottimale di circa 750 milioni di pagine indicizzate su 2 miliardi di pagine disponibili. La compagnia ha implementato in aggiunta nuove funzionalità avanzate, come filtri di dominio, ricerca per frasi intere, la ricerca allinterno dei risultati e nuove lingue. La maggior parte di queste funzionalità sono già offerte da siti concorrenti come Google o AlltheWeb. Peter Bauert, general manager di AlltheWeb di Fast, ha dichiarato di aver introdotto alcune migliorie online già dalla settimana scorsa. Innanzitutto la compagnia ha automatizzato lopzione di selezione della lingua, in modo che gli utenti internazionali possano effettuare le ricerche in inglese o nelle loro lingue madri per default. Il sistema è in grado di determinare automaticamente il luogo di provenienza del lutente. Inoltre, AlltheWeb consente ora agli utenti di effettuare ricerche usando un numero maggiore di operatori booleani con costruzione libera. Prima potevano costruire una serie limitata di domande usando i menu a discesa. Ora, soprattutto gli utenti esperti potranno affinare le interrogazioni usando logiche più complesse. Infine, gli utenti possono ora trascinare il pulsante di AlltheWeb sulla barra degli strumenti del browser, in modo che, quando si clicca su di essa, si effettua una ricerca online su qualsiasi parola o termine sia evidenziato nella pagina Bauert ha fatto sapere che la compagnia sta lavorando su una barra AlltheWeb molto simile a quelle di Google Inc. e Yahoo Inc. Al contempo, è stato reso disponibile un plug-in per i browser che consente la ricerca diretta dalla barra degli indirizzi tramite la digitazione della parola atw prima della query vera e propria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore