I network dei cellulari britannici vicini al collasso

Network

Orange e Cellnet stanno costruendo finti alberi e pali del telegrafo per nascondere le nuove antenne

La crescita del numero degli abbonati alla telefonia mobile nel Regno unito, non conosce soste. Circa 2/3 degli inglesi possiedono un cellulare, e solo durante le ultime feste di Natale ne sono stati venduti circa 5 milioni. Orange ha annunciato che ha aperto 1,56 milioni di contratti solo negli ultimi tre mesi del 2000, arrivando a un totale di 5 milioni di nuovi utenti nellanno appena concluso. Questa crescita incredibile del numero di abbonati, richiede altre soluzioni per soddisfare le nuove esigenze del network. “Siamo coscienti dei problemi ambientali e per limitare i danni al massimo, stiamo cercando di sfruttare al massimo le costruzioni già esistenti” spiega un portavoce di Orange. Quando si costruiscono nuove antenne, si cerca poi di mascherarle come lampioni della luce, pali del telegrafo o pini secolari. Anche la compagnia concorrente, Cellnet, si trova ad avere gli stessi problemi e ha dovuto riconoscere che la grande crescita degli utenti ha causato spesso problemi di congestionamento. “Abbiamo bisogno di installare più centraline del nostro network per migliorare la ricezione in tutte le aree. Le travestiremo come fossero alberi o lampioni” ha detto un portavoce della compagnia. Steve Thorpe, service manager di TUA (Telecoms Users Association) avverte però sui rischi che le compagnie telefoniche possano spendere troppo poco nell’ampliamento dei network dopo aver speso tutto per accappararsi la concessione delle licenze sull’umts.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore