I notai italiani videocomunicano

Management

Grazie alle soluzioni Tandberg miglioreranno gli standard di servizio di
4.800 notai italiani, che usufruiranno di servizi video anche per eventi
formativi

Notartel, società informatica del Notariato Italiano, ha messo a punto un progetto per l’interconnessione audio-video degli uffici notarili. Approfittando della rete Ip che già consentiva ai notai di ?dialogare? con la Pubblica Amministrazione, il Consiglio nazionale del notariato ha permesso alla presidenza del consiglio, al comitato esecutivo e allo staff di comunicare con le sedi distaccate, e alle Scuole di Notariato di trasmettere eventi formativi in tempo reale. Elemento chiave del progetto sono state le soluzioni di Tandberg, azienda specializzata nella comunicazione visiva, che hanno reso possibile la realizzazione di sessioni di multivideoconferenza di qualità per le sale riunioni istituzionali e le 16 scuole del notariato presenti su tutto il territorio nazionale. Il progetto di videoconferenza, sviluppato in collaborazione con VRM Italia, è costituito dai sistemi Tandberg 3000 (a doppio schermo per le sale riunioni), 1000 per sistemi desktop e 550 set-top-box all’interno di una rete convergente nazionale. Le nuove funzionalità audio-video della rete del Consiglio Nazionale del Notariato permetteranno un notevole aumento delle interazioni tra i soggetti coinvolti nell’ambito dei rapporti istituzionali, con significativi miglioramenti nell’efficacia organizzativa e nella gestione dei tempi di lavoro, oltre a un sensibile risparmio nei costi di gestione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore