I notai si incontrano in video

Workspace

Nortatel sceglie Tandberg per la videoconferenza

Notartel, società informatica del Notariato Italiano, ha messo a punto un progetto per l’interconnessione audio video degli uffici notarili. Approfittando della rete Ip che già consentiva ai notai di dialogare con la Pubblica Amministrazione, il Consiglio Nazionale del Notariato ha così permesso alla presidenza del consiglio, al comitato esecutivo e allo staff di comunicare con le sedi distaccate, e alle Scuole di Notariato di trasmettere eventi formativi in tempo reale.

Elemento chiave del progetto sono state le soluzioni di Tandberg. Il progetto di videoconferenza, sviluppato in collaborazione con Vrm Italia, è costituito da sistemi Tandberg 3000 a doppio schermo e ad alta banda trasmissiva per le sale riunioni, e da sistemi desktop Tandberg 1000 e set-top-box Tandberg 550 all’interno di una rete Ictconvergente con estensione nazionale. Un’unità di controllo multipunto (Multipoint Control Unit) consente di collegare fino a 16 postazioni video e 16 postazioni audio nell’ambito della medesima sessione di videoconferenza.

Alla stessa rete Rete Unitaria del Notariato è stata integrata la telefonia basata su Ip consentendo una sensibile riduzione dei costi, un aumento della flessibilità e un miglioramento della qualità della comunicazione. Gli stessi partner saranno impegnati nell’espansione dell’infrastruttura di rete con l’installazione di una Management Suite per la gestione remota del sistema, un Border Controller per l’attraversamento dei firewall e un gateway 3G per l’integrazione della telefonia mobile nelle sessioni di videoconferenza.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore