I notebook trainano le vendite in Emea

Workspace

Nell’ultimo trimestre 2006, secondo l’analisi di Idc, le vendite di Pc sono
aumentate del 10.4%

La società di analisi Idc evidenzia una crescita in linea con le previsioni, trainata dalle vendite di computer portatili. Nel periodo considerato sono stati venduti 24.6 milioni di pezzi nell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), con una crescita del 10.4% rispetto al medesimo periodo del 2005. Questo risultato porta le vendite di Pc del 2006 a quota 75 milioni nella regione, con un incremento dell’11%. La crescita del settore, afferma Idc, è sostenuta non solo dai notebook ma anche dalla forte espansione in atto verso i paesi emergenti dell’Est europeo. La richiesta di portatili e la bassa domanda di computer nell’area business penalizza Dell, Fujitsu Siemens e Lenovo, mentre al contrario premia Hp e Acer. Quest’ultima nel quarto trimestre è riuscita a strappare il secondo posto a Dell, che rimane ferma ai numeri del 2005. Acer invece cresce del 34.5% e conquista il 12.7% del mercato. Anche Toshiba chiude il 2006 con un ottimo andamento, portandosi al 4.6% di share grazie a una crescita superiore al 29%. Considerando l’intero 2006, la classifica di Idc pone Hp al primo posto con il 17.6% di share, seguita da Dell con una quota di mercato pressoché simile al 2005: 12% contro il 12.3% dell’anno passato. Acer incalza al terzo posto con l’11.1%. Fujitsu Siemens perde lo 0.8% e Toshiba si rafforza passando dal 3.6% al 4.5%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore