I nuovi notebook Satellite M30 di Toshiba

LaptopMobility

I primi notebook consumer basati su piattaforma Centrino, che miglioranole prestazioni mobile e la digital convergence.

La Divisione Computer Systems di Toshiba Europe GmbH ha annunciato una nuova serie di prodotti dotati di tecnologia Mobile Intel Centrino. I Satellite M30 sono i primi notebook consumer di Toshiba basati su piattaforma Centrino, che garantisce un’ottima durata della batteria, elevate prestazioni, dimensioni ridotte e connettività wireless. Unendo lo stile di un elegante design alle funzionalità multimediali di un ampio display da 15,4Wide, la serie Satellite M30 è ideale sia per l’ufficio che per la casa. Basato sulla tecnologia Mobile Intel Centrino, il Satellite M30 è dotato di processore fino a 1.4 GHz, hard disk fino a 40 GB, scheda grafica NVIDIA GeForce FX Go5200, altoparlanti stereo Harman Kardo, masterizzatore DVD-R/RW o combo drive CD-RW/DVD-ROM e comodi pulsanti per l’utilizzo di CD e DVD. Completano l’equipaggiamento il pulsante TV-out per la rapida connessione a un videoproiettore o a un televisore, lo slot SecureDigital e la porta i.Link (IEEE 1394). Tutti i notebook basati sulla tecnologia Mobile Intel Centrino hanno preinstallato l’esclusivo software ConfigFree che permette un facile controllo dei dispositivi di comunicazione e dei collegamenti Wi-Fi. Consente, infatti, agli utenti di rilevare i problemi di comunicazione e creare profili per un facile switching tra location e reti di comunicazione. In questo modo, il software ConfigFree permette di ridurre drasticamente i costi di supporto in un’azienda e potenziare la produttività eliminando i tempi di downtime. La tecnologia SpeedStep di Intel, ora ulteriormente potenziata, provvede al shut down delle parti del processore che non sono utilizzate in un determinato momento, ottimizzando la durata delle batterie. Infine, le funzionalità che supportano la tecnologia mobile del sistema operativo Windows XP di Microsoft sono un’ulteriore testimonianza del fatto che il mercato si sta muovendo sempre più verso il mobile computing.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore