I nuovi progetti di Netgear

Aziende

Rinnovato il programma PowerShift, presentato il nuovo sito e una nuova area Web per i business partner. L’obiettivo è quello di potenziare il rapporto con distributori e rivenditori per coprire il territorio italiano in modo capillare. ?Vogliamo essere identificati come una società che ha fatto proprio il concetto di innovazione tecnologica e dispone di un canale ben organizzato?, spiega Michele Puzzolante, Channel Manager di Netgear

Dopo aver presentato un nuovo sito, con aree e sezioni studiate per offrire contenuti e opportunità al cliente finale, Netgear ha annunciato un secondo spazio Web, accessibile solo con Login e Password, dedicato ai rivenditori aderenti al Programma PowerShift, e di recente rinnovato. Questa è una delle ultime novità che l’azienda specializzata nel settore di prodotti di networking ha approntato; l’intenzione, infatti, non è solo quella di proporre una gamma di prodotti sempre più ricca, ma anche quella di migliorare sempre più le iniziative per il canale, come racconta a CRN Michele Puzzolante, Channel Manager della società.

CRN: Il canale è strategico per Netgear? Cosa state facendo in Italia per il canale?

Michele Puzzolante: Netgear commercializza i propri prodotti tramite canale in tutto il mondo, in nessuna area geografica le vendite avvengono in modo diretto. L’obiettivo è di raggiungere sempre meglio Var, system integrator, rivenditori, installatori, siti di commercio elettronico, catene di negozi, punti vendita di elettronica, informatica di consumo… Anche in Italia abbiamo deciso di migliorare l’organizzazione di canale. Vogliamo potenziare il rapporto con i distributori, puntando su realtà rientranti tra i primi 15 distributori Ict italiani e, soprattutto nel Sud Italia, approcciare anche realtà locali. Abbiamo deciso di segmentare meglio i rivenditori. Tra i nostri obiettivi rientra quello di coprire il territorio italiano in modo capillare. L’intenzione è di puntare su distributori tra loro complementari, con sovrapposizione minima, suddividendoli per area geografica e tipologia di attività.

CRN: Avete rinnovato il programma PowerShift: quali le principali novità per i partner?

M.P.: Il programma Power- Shift, presentato da Netgear nel 2003, aveva la finalità di creare una fitta rete di Partner in grado di proporre soluzioni di networking tramite l’accesso immediato alle informazioni tecniche e commerciali relative ai prodotti Netgear. A distanza di tre anni, dopo aver raggiunto l’obiettivo e aver ottenuto un consistente numero di Partner iscritti, Netgear ha introdotto novità e vantaggi per i futuri Partner e per quelli già fidelizzati. Il nuovo programma, oltre a diffondere la cultura del networking, vuol rendere agevole e veloce il reperimento delle informazioni sui prodotti, migliorare il servizio verso gli utenti finali, creare una rete di partner ufficiali, dare strumenti di fidelizzazione e incrementare il volume d’affari di tutti i canali Netgear. Il PowerShift Partner potrà avvalersi di benefit quali: un’area dedicata accessibile solo tramite password, una hotline commerciale dedicata al programma, l’invio di materiale marketing e pubblicitario, la ricezione di prodotti demo attraverso il canale distributivo con costi agevolati, promozioni esclusive, prezzi speciali per gare di appalti pubblici e privati, concorsi a premi, possibilità di vedere in anteprima le presentazioni delle novità, priorità d’accesso al supporto tecnico attraverso un numero verde dedicato. Per diventare membri del programma PowerShift è richiesta la registrazione al sito internet nell’area dedicata, il rispetto delle politiche commerciali assicurando competenza sulle soluzioni Netgear, l’impegno a dare visibilità al logo Power- Shift attraverso strumenti aziendali, la partecipazione a corsi di formazione indetti da Netgear e la garanzia di un mix di assortimento per prodotti a elevata rotazione.

CRN: Oggi avete un nuovo sito e la sezione per i business partner. Quali sono le novità?

M.P.: Abbiamo introdotto un look più accattivante, con una linea grafica che rende il sito italiano www.netgear.it più simile a quello americano, caratterizzato da aree e sezioni ben definite che rendono disponibili contenuti e opportunità per ogni tipo di visitatore. L’intenzione è di inserire le novità in tempo reale, di favorire il reperimento delle informazioni. Per i business partner il Web sarà uno strumento sempre più determinante nel creare una rete di partner e nel ridurre la distanza tra produttore e rivenditori.

CRN: Sarà strategica la formazione all’interno del nuovo programma?

M.P.: La formazione sarà sempre più importante: incrementeremo i channel meeting sul territorio per presentare ai rivenditori le principali strategie. Abbiamo in corso anche diverse iniziative di formazione in collaborazione con i distributori, per dare ai partner competenze tecnologiche.

CRN: Qual è l’immagine di Netgear che volete trasmettere ai vostri rivenditori e clienti?

M.P.: In passato ci presentavamo come un’azienda giovane e dinamica che faceva del prezzo il proprio elemento strategico; ora abbiamo raggiunto la maturità. Vogliamo essere identificati come una società molto dinamica che ha fatto proprio il concetto di innovazione tecnologica e, grazie a un canale ben organizzato, cerca di portarlo agli utenti sia in ambito domestico sia professionale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore