I patti Privacy Shield e GDPR sollevano dubbi

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza
L'Italia approva il Privacy Shield
0 0 Non ci sono commenti

Costi e vincoli amministrativi nel GDPR aiuteranno le più grandi aziende a dominare nel mercato del cloud computing europeo. Il Digital Rights Ireland contro il Privacy Shield

La privacy digitale, messa sotto pressione su più fronti, rimane un tema al centro del dibattito. A finire nel mirino dei critici sono i patti Privacy Shield, che ha sostituito il precedente Safe Harbour, e il regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (GDPR), che entrerà in vigore da metà 2018. Vediamo perché i recenti patti sulla privacy sollevano dubbi e finiscono sul banco degli imputati.

I patti Privacy Shield e GDPR sollevano dubbi
I patti Privacy Shield e GDPR sollevano dubbi

Contro Privacy Shield, lo scudo per la Privacy tra Europa e Stati Uniti, nato sulle ceneri del precedente “Safe Harbor”, che regolava i rapporti commerciali tra Unione Europea (UE) e Stati Uniti d’America (USA), si è levato il Digital Rights Ireland. Lo riporta Reuters. L’accordo Safe Harbour è durato 15 anni, prima di essere bocciato dalla Corte di Giustizia UE, ed è stato usato da oltre 4.000 aziende. Già 500 imprese hanno sottoscritto Privacy Shield.

Ma sylla graticola finisce anche il GDPR. Costi e vincoli amministrativi nel GDPR aiuteranno le aziende americane a dominare nel mercato del cloud computing europeo. Solo le più grandi aziende – Amazon, Google e Microsoft – potranno prosperare in questo scenario. Lo ha dichiarato Kuan Hon, consulente legislativo presso Pinsent Masons, parlando al recente Cloud and Infrastructure Summit 2016.

Da una ricerca di Dell emergono lacune e mancanza di consapevolezza da parte delle aziende. Oltre l’80% degli intervistati ignora tutto o quasi in tema di GDPR. Meno di un terzo delle imprese è preparata per adottare il GDPR. Il 97% delle aziende non ha un piano per essere conforme alla normativa europea. Solo il 9% dei professionisti IT e business è sicuro di essere pronto per il GDPR.

Whitepaper – Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper: Iperconvergenza dell’IT: pronti per il cloud ibrido

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore