I primi dettagli sull’assistente personale Microsoft Cortana

ManagementMarketingNetwork
I primi dettagli su Cortana, la risposta di Microsoft a Siri e Google Now
0 0 Non ci sono commenti

La risposta di Microsoft a Apple Siri e Google Now si chiama Cortana. Sarà rilasciata dopo la Build di aprile. Ecco cosa sappiamo dell’assistente digitale per Windows Phone 8.1

Mentre Siri sale a bordo di circa 15 marche d’auto, fra cui Ferrara, Mercedese e Bmw, Microsoft svela l’assistente personale con controllo vocale Cortana, che sostituirà la funzionalità di ricerca Bing su Windows Phone 8.1, accogliendovi con una domanda: “Hai bisogno di qualcosa?” (in inglese: Need something?). Cortana, che verrà rilasciata dopo la conferenza Build ad aprile, permetterà agli utenti di Windows Phone di configurare come l’assistente dovrà rivolgersi all’utente: con nome reale o nickname.

Cortana può infatti chiamare gli utenti di Windows Phone per nome o nickname come in “Master Chief”. Cortana sarà in grado di conservare informazioni e dati nel sistema Notebook, per fornire suggerimenti, avvisi, posizione geografica, promemoria, contatti e abitudini dell’utente, nel rispetto della privacy. Notebook permetterà all’assistente digitale Cortana di accedere alle informazioni (dalla localizzazione ai comportamenti di navigazione, dalle informazioni personali ai contatti e promemoria), oltre a tracciare voli od altre informazioni nelle email, per generare notifiche come accade in Google Now.

Oltre a Bing, Cortana sfrutterà le informazioni di FourSquare, il social in cui Microsoft ha da poco compiuto un investimento. Alla Build Microsoft svelerà forse la Developer Preview di Windows Phone 8.1. E Cortana sarà uno dei fiori all’ochiello di Windows Phone Blue.

I primi dettagli su Cortana, la risposta di Microsoft  a Siri e Google Now
I primi dettagli su Cortana, la risposta di Microsoft a Siri e Google Now
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore