I primi tre anni di Google Chrome

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

I punti di forza del browser Google Chrome. I dati di mercato attuali di Net applications

Tre candeline per Google Chrome, il browser che cresce a vista d’occhio (su desktop ma anche su Web mobile), e da cui è nato il Chromebook, il primo laptop cloud, al 100% su Web. Per il compleanno di Chrome, Google ha realizzato un’infografica interattiva in HTML5 che racconta l’evoluzione del browser. Un browser che ha fatto scuola con la sua velocità, il minimalismo dell’interfaccia senza fronzoli, la trasparenza del meccanismo di aggiornamento automatico. Altri punti di forza di Chrome sono stati: la stabilità garantita dall’architettura multiprocesso ed il sandboxing per tutelare il sistema daeventuali malware.

Sandbox è la “sicurezza in una scatola”. Infatti la possibilità di far girare ogni tab di Chrome in una propria “scatola” consente alle applicazioni Web di essere lanciate ciascuna in una propria finestra del browser, senza le necessità di saper scrivere  o leggere file dalle aree sensibili. Anche i plug-in girano in processi separati che comunicano con lo strumento di rendering. Chrome sfrutta, fin dal debutto, di un approccio a black list, attraverso l’Api SafeBrowsing, per proteggere gli utenti dai siti pericolosi già noti: “Credo che il maggior vantaggio offerto da Chrome è che si tratta del primo browser costruito da zero dopo che i pirati hanno iniziato ad attaccare gli altri browser presenti sul mercato – sottolineava tre anni fa Linus Upson, Engineering Director di Google -. Abbiamo potuto sfruttare la possibilità di esaminare i problemi di sicurezza avuti dagli altri e progettare una difesa dalle radici del prodotto”.

JavaScript V8 ha infine messo il turbo a Chrome, permettendo al brower di Google di elaborare rapidamente, ed in modo efficace, il codice presente nelle pagine web. Secondo NetMarketShare di NetApplications, Chrome ad agosto 2011 deteneva il 15.5%, contro il 55.3% di Internet Explorer, il 22.6% di Firefox e il 4.6% di Apple Safari.

Il nuovo logo di Chrome
Il nuovo logo di Chrome
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore