I problemi di Apple con iMac

Workspace

Forte calo di produzione a Taiwan. Si parla delle radiazioni

Apple potrebbe trovarsi tra breve in difficoltà a causa della mancanza di scorte di iMac. Secondo un rapporto confidenziale degli analisti della Merrill Lynch, il costruttore non riesce a soddisfare il piano di vendite fatto per la nuova soluzione. Per gennaio e febbraio, Apple aveva infatti preventivato circa 200mila unità. Stando però ai dati raccolti da Merrill Lynch, in gennaio si sarebbero venduti solamente 5mila esemplari del nuovo superdrive da 800 Mhz, poi aumentati tra 5mila e 10mila in febbraio. Al momento non si sa quando potrebbe essere messo sul mercato il Cd-Rw entry-level da 700 Mhz, il cui lancio – previsto per marzo – potrebbe slittare di cinque/sette settimane. In forse anche luscita del modello midrange Cd-Rw/Dvd. Sempre secondo il report della Merrill Lynch, la causa della carenza di fornitura potrebbe essere stata determinata da una anomala produzione degli stabilimenti di Taiwan, forse provocata da problemi connessi alle radiazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore