I profitti di Microsoft superano le attese

AziendeCloudMarketing
Microsoft lancerà Xbox One in Cina il prossimo 23 settembre
0 0 Non ci sono commenti

Vendite da record e utili migliori delle aspettative, grazie a cloud computing e Xbox. Il fatturato di Surface è più che raddoppiato. La trimestrale di Microsoft, aspettando l’uscita di scena di Steve Ballmer. La caccia al nuovo Ceo si è ristretta a solo tre nomi

Microsoft batte le attese, archiviando il secondo trimestre vendite da record a quota 24.5 miliardi di dollari, in crescita del 14% e utili in aumento del 2.8% a 6.56 miliardi di dollari (pari a 78 centesimi di dollaro). Il trimestre è andato meglio delle aspettative, mentre il Ceo Steve Ballmer si appresta a lasciare il posto (ma le bocche sono cucite sul nome del succesore), grazie al fatturato derivante dal cloud, da servizi e software per il business (Azure e Office 365) e dalla console di gioco Xbox One e dai tablet Surface. Ha contribuito anche una leggera riduzione fiscale a far volare i conti.

Microsoft ha venduto complessivamente 7.4 milioni di Xbox contro i 5.9 milioni di un anno fa: 3.9 milioni di Xbox One (anche se Sony Ps4 è al sorpasso su Xbox One, quest’ultima è risultata prima nel mese di dicembre, secondo NPD), oltre ad altre 3.5 milioni di Xbox 360. L’unità hardware con dispositivi consumer ha guadagnato il 68% a quota 4.73 miliardi di dollari.

Il fatturato di Surface è più che raddoppiato da 400 a 893 milioni di dollari. Al raddoppio anche le vendite dei programmi cloud come Azure ed Office 365: la divisione business ha generato 1.78 miliardi di dollari di ricavi.

Perfino Microsoft Bing, il motore di ricerca che detiene il 18% del mercato delle ricerche online negli USA, vanta ricavi in crescita del 34%.

In calo del 3% è invece Windows agli OEM, a causa del calo del 10% del mercato Pc: l’unità di Windows e Windows Phone ha registrato fatturato in calo del 5.6% a 5.38 miliardi di dollari. Ma server software e le versioni corporate di Windows e Office sono salite a 10.9 miliardi di dollari. E gli accordi pluriennali si aggirano sui 19.5 miliardi di dollari.

L’azienda di Redmond, fondata 39 anni anni fa da Bill Gates, non ha ancora annunciato chi sosotituirà Steve Ballmer (che lascerà il timone entro fine agosto) nel ruolo di Ceo di Microsoft. Ma, dopo questa trimestrale, chiunque sarà nominato al vertice di Microsoft troverà arduo chiedere di separare l’enterprise di Microsoft dal consumer: perché le cifre indicano che se c’è crescita nella mobility e nella ricerca online, anche se nell’ultimo decennio aveva smarrito un po’ la strada di fronte all’offensiva di Apple e Google, Microsoft ha le sue carte da giocare. I dati dei telefonini di Nokia, nonostante il calo sul trimestre precedente, mostrano che le vendite dei Lumia sono raddoppiate in un anno. Secondo BGC Financial, no ci resta di sapere chi guiderà Microsoft e quale direzione prenderà. Il titolo di Microsoft ha guadagnato il 5.5% a Wall Street, dopo il balzo del 40% nel 2013.

La ricerca del nuovo Ceo si è ristretta a pochi nomi: i due candidati interni, Satya Nadella, a capo del business cloud, e Stephen Elop, a copo del Mobile, ex Ceo di Nokia; il candidato esterno è Hans Vestberg, Ceo di Ericsson.

Xbox One e cloud trainano la trimestrale di Microsoft: vendite da record
Xbox One e cloud trainano la trimestrale di Microsoft: vendite da record
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore